in ,

Una Ferrari 348 TB si diverte a driftare presso l’Autodromo di Modena | Video

Alla guida c’era Roberto Giovanardi, ideatore e fondatore della Scuola Nazionale Drifting UISP

Ferrari 348 TB drift Autodromo di Modena

In occasione del Salone di Francoforte del 1989, Ferrari ha presentato ufficialmente la Ferrari 348 in diverse varianti fra cui quella Trasversale Berlinetta (TB). Il termine trasversale si riferisce alla posizione del cambio rispetto all’asse longitudinale della vettura mentre il motore V8 è stato montato longitudinalmente.

La versione coupé, la TB, è caratterizzata da una carrozzeria berlinetta. Di questo modello, la casa automobilistica modenese produsse complessivamente 8708 esemplari, di cui 2894 in versione TB (130 con guida a destra).

Ferrari 348 TB drift Autodromo di Modena
Ferrari 348 TB tre quarti posteriore

Ferrari 348 TB: il pilota Roberto Giovanardi si diverte a bordo della vettura

Le performance dell’auto furono affidate al motore V8 aspirato F119 da 3.4 litri capace di sviluppare una potenza di 300 CV a 7200 g/min e 324 nm di coppia massima a 4200 g/min. La 348 TB impiegava 5,6 secondi per scattare da 0 a 100 km/h, raggiungeva una velocità massima di 275 km/h e completava il quarto di miglio in 13,7 secondi, il tutto in un corpo dal peso di circa 1400 kg.

Accanto all’otto cilindri è presente un cambio manuale a 5 rapporti, oltre a un differenziale autobloccante e alla trazione posteriore. Dopo la galleria fotografica trovate un video pubblicato su YouTube da Italiansupercarvideo che ci mostra in azione proprio una Ferrari 348 TB mentre si diverte a driftare e derapare presso l’Autodromo di Modena.

Al volante c’era Roberto Giovanardi, ideatore e fondatore della Scuola Nazionale Drifting UISP. Per scoprire maggiori informazioni, vi basta cliccare sul tasto Play dell’anteprima del video presente dopo la galleria fotografica.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento