in

Nuove Telecamere anti eccesso di velocità e fotored sono state omologate

Ok ministeriale a uno speciale dispositivo stradale per l’accertamento delle infrazioni

autovelox semaforo

Telecamera anti eccesso di velocità e passaggio col rosso: omologata. Ok ministeriale a uno speciale dispositivo stradale per l’accertamento delle infrazioni. Una sorta di autovelox che becca anche chi transita all’incrocio senza rispettare l’alt del semaforo. Infatti, c’è l’approvazione del dispositivo per l’accertamento delle infrazioni ai limiti massimi di velocità.

E per l’accertamento delle infrazioni al semaforo indicante luce rossa denominato “Aguia Red & Speed”. Nel modello “Aguai-T5-5-R”, prodotto dalla società Velocar. Nel rispetto dell’articolo 45 del Codice della Strada.

Telecamera anti eccesso di velocità e passaggio col rosso: multa valida

  1. Pertanto, i verbali sono leciti: impossibile vincere un ricorso al Giudice di Pace o al Prefetto. Per il semaforo rosso, il dispositivo, anche con lanterne veicolari di corsia, è in grado di rilevare il transito di veicoli in violazione. E di acquisire le immagini, gestire le procedure previste per il trattamento dei dati. In base alle caratteristiche tecniche, classi prestazionali e limiti funzionali.
  2. Idem superando di poco la linea di arresto col rosso. E per il mancato rispetto della canalizzazione dove ci sono le corsie prestabilite con striscia continua bianca per terra: una sorta di canale da cui non si può uscire sino al semaforo.
  3. Lo stesso dispositivo, qualora utilizzato per l’accertamento delle infrazioni ai limiti massimi di velocità (come autovelox), è in grado di rilevare il transito di veicoli in violazione. Classificarli in macro-classi. Ma anche acquisire le immagini, gestire le procedure previste per il trattamento dei dati.

Com’è fatto l’autovelox al semaforo?

Ci sono: un’unità di ripresa che comprende, tra i vari componenti, la telecamera BW/IR, la telecamera a colori, il disco SSD utilizzato per la memorizzazione dei dati e i sistemi interni di alimentazione e protezione.

  • Un illuminatore infrarosso.
  • Una scheda CPU interna.
  • Più una scheda d’interfaccia e gestione interna.
  • Un ricevitore GPS.
  • E un radar in grado di gestire fino a due corsie, classificare i veicoli e misurarne la velocità sia in avvicinamento sia in allontanamento.
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento