in ,

Sportello Digitale Unico europeo per l’auto: passi avanti

Le prossime tappe di questo servizio prezioso

burocrazia auto

Sportello Digitale Unico europeo per l’auto: passi avanti. Le prossime tappe di questo servizio prezioso. Tutto nasce con il Regolamento (UE) 2018/1724. Obiettivo: ridurre l’onere amministrativo per i cittadini e per le imprese che esercitano o intendono esercitare i loro diritti relativi al mercato interno. Compresa la libera circolazione, in piena conformità con le norme e le procedure nazionali.

Sportello Digitale Unico europeo per l’auto: burocrazia più snella

In particolare, il Regolamento prevede norme per più procedure.

  • Trasferimento temporaneo o permanente di un veicolo a motore in un altro Stato membro.
  • Ottenimento e rinnovo di una patente.
  • Sottoscrizione dell’assicurazione obbligatoria per i veicoli a motore.
  • Acquisto e vendita di un veicolo a motore in un altro Stato membro.
  • Codice delle Strada nazionale e requisiti per i conducenti, comprese norme generali per l’utilizzo dell’infrastruttura stradale nazionale: diritti calcolati in base alla durata (vignetta), diritti calcolati in base alla distanza (pedaggio), bollini delle emissioni.

Affinché gli utenti possano accedere facilmente alla burocrazia, ogni procedura disponibile online per gli utenti di uno Stato dovrà essere egualmente accessibile agli utenti degli altri Stati membri.

Due gradini fondamentali per lo Sportello unico

Dal 12 dicembre 2020 è disponibile on line, sul portale già esistente “La tua Europa” (Your Europe) lo Sportello Unico Digitale: cittadini e imprese che intendono spostarsi all’interno dell’Ue, potranno facilmente trovare ogni informazione utile alla normativa europea e nazionale. Per esercitare i diritti che derivano dalla legislazione europea nell’ambito del mercato interno.

Entro il 12 giugno 2021, la Commissione dovrà adottare atti di esecuzione per definire le specifiche tecniche e operative del sistema tecnico necessarie per lo scambio automatizzato tra le autorità competenti di diversi Stati membri.

L’Aci risulta al riguardo quale “Contatto nazionale” per la richiesta di informazioni in merito a: automobili aziendali per la sottosezione “Automobili”; immatricolazione; documenti e formalità per l’immatricolazione dell’automobile ed immatricolazione del veicolo in un altro Paese dell’Unione per la sottosezione “Immatricolazione”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento