in ,

Urgono nuovi incentivi anche per benzina e diesel

Presa di posizione di oggi dell’onorevole Gianluca Benamati sul rifinanziamento dello stanziamento previsto dalla legge Bilancio 2021 

ecobonus-auto-2

Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor, riporta il concetto espresso dall’onorevole Gianluca Benamati: urgono nuovi incentivi anche per benzina e diesel. Presa di posizione di oggi sul rifinanziamento dello stanziamento previsto dalla legge Bilancio 2021. Per l’acquisto di vetture ad alimentazioni tradizionali con emissioni di CO2 comprese tra 61 e 135 g/km.

Urgono nuovi incentivi anche per benzina e diesel: per la transizione verde

Ma perché? Facile: la richiesta si inserisce nella logica della transizione all’elettrico. Coi soldi incassati dalla vendita di benzina e diesel, si fanno investimenti per le macchine a pila.

La legge Bilancio 2021 ha destinato stanziamenti sufficienti per le vetture elettriche e a basse emissioni. Ma per consentire alle Case auto di proseguire verso la transizione all’elettrico, in questa fase, è necessario incentivare anche la vendita di vetture tradizionali di ultima generazione Euro 6d, spiega Quagliano.

Cosa domandano gli automobilisti: soprattutto endotermico

Attenzione. Verso benzina e diesel si indirizza oggi l’80% della domanda. Alla portata della maggior parte dei potenziali acquirenti. Le elettriche erano e restano costose, col problema dei punti di ricarica in Italia: pochi e mal distribuiti. Discorso a parte per chi ha la wallbox: la ricarica domestica. E comunque, bisogna anche vedere se l’autonomia di percorrenza promessa dalla Casa soddisfa l’acquirente. Un benzina o un veicolo a gasolio non dà ansia da ricarica, mai.

Oltretutto, la pandemia ha reso le cose ancora più complicate sotto il profilo economico per la maggior parte degli italiani. Un conto è offrire auto costose quando il consumatore può sostenerne la spesa iniziale; un altro quando il coronavirus ha combinato guai di ogni genere. Adesso, la parola al Governo Draghi. L’Esecutivo Conte, spinto dall’anima M5S, era poco propenso a introdurre bonus per benzina e diesel, arrivati con stillicidio tramite emendamenti a misure di altro genere.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento