in

Nuovo blocco della produzione a Melfi

Quattro giorni di stop nella seconda metà di febbraio

Jeep Compass stabilmento Melfi

Continuano i problemi per lo stabilimento Stellantis di Melfi. Dopo la richiesta di sei settimane di cassa integrazione arrivata la scorsa settimana, infatti, arriva il blocco effettivo per la produzione a causa della “mancanza di componenti essenziali”. Le attività produttive nello stabilimento lucano, sede di produzione di 500X, Compass e Renegade, riprenderanno soltanto il prossimo 17 febbraio con il turno 6-14.

Da notare che l’azienda ha già confermato un altro stop per la prossima settimana. Lo stabilimento Stellantis di Melfi tornerà a fermarsi il 22 e il 23 febbraio con la produzione che riprenderà il successivo 24 febbraio, nuovamente con il turno 6-14. Complessivamente, per il momento, sono stati proclamati quattro giorni di stop totale della produzione.

Ricordiamo che la cassa integrazione richiesta per lo stabilimento va dal 15 febbraio sino al prossimo 28 marzo. I problemi del sito riguardano la carenza di alcuni componenti elettronici delle vetture. Melfi, come altri stabilimenti automotive europei, deve fare i conti con questi problemi di fornitura che stanno rallentando notevolmente la produzione (già a gennaio ci sono stati i primi stop).

I sindacati chiedono di incontrare Stellantis

In merito alla difficile situazione che sta attraverso lo stabilimento di Melfi ed i suoi 7 mila addetti, arriva in queste ore una nota ufficiale dei rappresentati regionali di Fim, Uilm e Fismic. Nella nota, i rappresentati dei lavoratori hanno richiesto un incontro ufficiale con l’azienda per poter discutere dei problemi e del futuro dello stabilimento. Ecco un estratto della nota dei sindacati:

“Si è convenuto di inoltrare richiesta di incontro urgente al Direttore di stabilimento Stellantis di Melfi, a cui spetta il compito di gestire le produzioni, affinché condivida le programmazioni a lungo termine dando un’idea più precisa di ciò che ci attende nel futuro prossimo in quanto i lavoratori, già provati anche psicologicamente dalle conseguenze della grave crisi pandemica che stiamo tutti attraversando, non possono più sopportare le incertezze dovute alle comunicazioni dell’ultimo minuto”

FCA Melfi

Quando sarà raggiunto l’obiettivo della piena produzione a Melfi?

Restano ancora dubbi sul futuro di Melfi, nonostante i tanti investimenti arrivati in questi mesi. Nel corso del 2020, infatti, nello stabilimento è partita la produzione della Jeep Compass, in precedenza prodotta in Messico e poi esportata in Europa. Successivamente, è inizia la produzione anche delle varianti ibride di Renegade e Compass.

A completare i programmi del “Piano Italia”, nei prossimi mesi, arriveranno le varianti mild hybrid dei tre modelli prodotti a Melfi. Una volta completati tutti gli investimenti, lo stabilimento dovrebbe avere le risorse sufficienti per poter raggiungere il target della piena produzione, al centro del “Piano Italia” di FCA confermato lo scorso anno.

Per raggiungere tale obiettivo, naturalmente, sarà necessario risolvere in via definitiva i problemi con le forniture. Solo in questo modo, infatti, le attività produttive a Melfi potranno continuare in modo completo e senza soste. Con il nuovo piano Stellantis, inoltre, scopriremo quali saranno i nuovi progetti che arriveranno nel corso dei prossimi anni per lo stabilimento.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento