in

All’asta una delle rare Ferrari 348 GT Competizione realizzate da Michelotto

Il motore V8 da 3.4 litri ha ricevuto alcune modifiche per una potenza totale pari a 360 CV

Ferrari 348 GT Michelotto Competizione asta

I vari modelli appartenenti alla serie Ferrari 348 sono stati fra i veicoli più criticati e meno amati prodotti dalla casa automobilistica modenese. Sia la stampa che gli utenti si sono lamentati a lungo del comportamento dinamico e alcuni addirittura sostengono che gli stessi dirigenti Fiat rifiutarono gli esemplari gratuiti della 348 offerti dalla stessa Ferrari.

Sul mercato dell’usato possiamo trovare diversi modelli del cavallino rampante poco amati dai collezionisti e con prezzi insolitamente bassi per un veicolo Ferrari. Quando Luca Cordero di Montezemolo assunse il comando dello storico marchio modenese all’inizio degli anni ‘90, questo è stato uno dei primi problemi che ha dovuto affrontare.

Ferrari 348 GT Michelotto Competizione asta
Ferrari 348 GT Michelotto Competizione motore

Ferrari 348 GT Competizione: RM Sotheby’s proporrà all’asta uno degli esemplari speciali realizzati da Michelotto

L‘aggiornamento presentato verso la fine del 1993, che tra l’altro ha portato anche un piccolo cambio di nome, non è stato sufficiente per risollevare la reputazione del veicolo. Nonostante ciò, Ferrari ha comunque voluto realizzare una vera e propria versione da competizione della vettura chiamata Ferrari 348 GT Competizione, sviluppata appositamente per correre nei vari campionati di endurance su entrambe le sponde dell’Atlantico.

A differenza del modello precedente, la 328, inoltre la gamma 348 ha ricevuto una variante racing ufficiale. Nel ‘93, il cavallino rampante presentò al pubblico una versione leggera del modello con il nome di 348 GT Competizione. Quest’ultima ha ricevuto una serie di modifiche nello schema del telaio e nella configurazione del motore V8 F119H da 320 CV.

Ferrari 348 GT Michelotto Competizione asta

Di questa serie furono prodotti appena 50 esemplari originariamente destinati a competere nella categoria GT. Tuttavia, esisteva una versione ancora più rara e particolare della Ferrari 348 GT Competizione che proponeva delle prestazioni superiori e una configurazione ancora più aggressiva. Questo particolare modello fu realizzato da Michelotto.

Chiamata ufficialmente Ferrari 348 GT Michelotto Competizione, ne furono costruiti solo 11 esemplari con specifiche da competizione che prevedono un notevole alleggerimento e una configurazione più potente del motore V8 aspirato da 3.4 litri che raggiungeva i 360 CV di potenza. Fra le modifiche troviamo vetri in Lexan, schema delle sospensioni completamente nuovo con nuove geometrie e ammortizzatori Koni, cerchi Speedline in magnesio e impianto frenante ad alte prestazioni.

Ferrari 348 GT Michelotto Competizione asta

L’auto presente in queste foto è una delle 11 unità originali realizzate da Michelotto e possiede tutti i vari elementi necessari per l’omologazione in gara come la roll-bar, l’impianto antincendio e diversi interruttori elettrici. Abbiamo di fronte uno dei soli quattro esemplari destinati inizialmente agli Stati Uniti, acquistato da un cliente privato che lo utilizzava solo in circuiti privati.

In seguito alla sua morte avvenuta alcuni anni fa, la sua vasta collezione è stata messa all’asta da RM Sotheby’s e ciò include anche questa Ferrari 348 GT Michelotto Competizione che ha percorso soli 3500 km. Nonostante sia una variante molto poco conosciuta, è ancora una vera auto da corsa. L’asta si terrà a Parigi il 13 febbraio 2021 mentre il prezzo di vendita dovrebbe essere compreso fra 250.000 e 290.000 euro.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento