in

Anche Fiat Chrysler e Toyota abbandonano Donald Trump

Toyota Motor Corp, Fiat Chrysler e altre case automobilistiche hanno dichiarato martedì che ritirano il sostegno a Trump nella querelle con la California

Toyota Motor Corp, Fiat Chrysler e altre importanti case automobilistiche hanno dichiarato martedì che si stanno unendo a General Motors  ritirando il proprio sostegno allo sforzo dell’ex presidente Donald Trump di impedire alla California di stabilire le proprie regole sui veicoli a emissioni zero.

Le case automobilistiche, che includevano anche Hyundai Motor, Kia Motors, Mitsubishi Motors e Subaru Corp, hanno annunciato in una dichiarazione congiunta che si stavano ritirando da una sfida legale in corso ai poteri di regolazione delle emissioni della California, “in un gesto di buona fede e per trovare un costruttivo percorso in avanti “con il presidente Joe Biden.

Le case automobilistiche hanno affermato di essere allineate “con gli obiettivi dell’amministrazione Biden per ottenere miglioramenti anno su anno negli standard di risparmio di carburante”.

Nissan Motor Co a dicembre si è ritirata dalla sfida dopo che la decisione di GM a novembre ha scioccato il settore e ha ricevuto lodi da Biden.

Separatamente, martedì un gruppo commerciale dell’industria automobilistica ha proposto di avviare colloqui con l’amministrazione Biden su standard di risparmio di carburante rivisti che sarebbero superiori agli standard dell’era Trump ma inferiori a quelli fissati durante la precedente amministrazione democratica.

Il gruppo rappresenta tutte le case automobilistiche coinvolte nella sfida legale. L’amministrazione Trump a marzo ha finalizzato un rollback degli standard di economia dei combustibili medi delle aziende statunitensi per richiedere aumenti annuali dell’1,5% dell’efficienza fino al 2026, ben al di sotto dei potenziamenti annuali del 5% secondo le regole dell’amministrazione Obama che ha scartato.

Il gruppo automobilistico, che rappresenta GM, Toyota, Volkswagen AG, Honda Motor Co e altri, ha affermato che un nuovo accordo quadro sulle emissioni a livello nazionale “dovrebbe ottenere miglioramenti nelle emissioni di GHG (gas serra) all’incirca a metà strada tra gli standard attuali e quelli dell’ex amministrazione Obama”.

Biden ha invitato le agenzie a riconsiderare rapidamente la decisione di Trump del 2019 di revocare l’autorità della California di stabilire i propri standard sulle emissioni e richiedere un numero crescente di veicoli a emissioni zero.

Ford Motor Co, Honda, VW e BMW AG nel luglio 2019 hanno raggiunto un accordo volontario con la California sulla riduzione delle emissioni dei veicoli che era meno rigoroso delle regole precedentemente adottate sotto Obama ma superiori al rollback di Trump.

Ti potrebbe interessare: L’ex Ferrari F430 di Donald Trump è stata venduta per ‘soli’ 330.000 dollari

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento