in

Fiat Chrysler Termoli: rinnovato il contratto per i 500 dipendenti

Fiat Chrysler rinnova il contratto dei 500 lavoratori della fabbrica di Termoli

Fiat Chrysler Termoli rinnovo contratto

I circa 500 lavoratori dello stabilimento di Termoli di Fiat Chrysler Automobiles hanno ricevuto nelle ultime ore un’ottima notizia. Il gruppo automobilistico italo-americano di Sergio Marchionne, infatti, ha deciso di prorogare i contratti, ormai prossimi alla scadenza, fino al 31 marzo 2018. La conferma è giunta questo martedì nel corso di un incontro avvenuto nella fabbrica metalmeccanica di Rivolta del Re fra i responsabili della società e i sindacati.

I rappresentanti della Uilm sono molto positivi anche se si tratta di un rinnovo per soli 3 mesi. Tuttavia, si spera che la durata contrattuale verrà estesa per un periodo più lungo. I sindacati auspicano che Fiat Chrysler Automobiles riesca a dare una sicurezza in più ai circa 500 lavoratori di cui la maggior parte sono giovani alla loro prima esperienza lavorativa.

Fiat Chrysler Termoli rinnovo contratto

Fiat Chrysler Termoli: il gruppo di Sergio Marchionne proroga i contratti dei dipendenti dello stabilimento

Molti avevano temuto il peggio per lo stabilimento di Termoli di FCA visto quello che è accaduto nei mesi scorsi alla fabbrica di Cassino dove molti contratti non sono stati rinnovati. Dunque, sia i dipendenti che gli stessi sindacati temevano che pure questa fabbrica, dove vengono prodotti i motori delle ultime auto di Alfa Romeo, venisse trattata allo stesso modo.

Per fortuna, invece, i responsabili di Fiat Chrysler Automobiles hanno deciso di rinnovare i posti di lavoro dei vari dipendenti e spostare il problema ai prossimi mesi, sperando che il 2018 porti una crescita delle vendite. La maggior parte dei lavoratori, i quali hanno ricevuto il rinnovo del proprio contratto con FCA, sono operai e tecnici che si occupano della produzione del motore dell’Alfa Romeo Giulia V6 e T4.