in

Fiat Chrysler nei guai per il camper Knaus Vansation I 600 ME

L’industria dei viaggi e dei camper è coinvolta nel vortice dello scandalo sulle emissioni diesel di Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

L’industria dei viaggi e dei camper è coinvolta nel vortice dello scandalo sulle emissioni diesel di Fiat Chrysler Automobiles (FCA). La maggior parte dei produttori di veicoli per il tempo libero si affida al Fiat Ducato per il telaio e il motore. Secondo la Federal Motor Transport Authority, i motori Multijet del Ducato manipolano il sistema di controllo delle emissioni. Lo studio legale Dr. Stoll & Sauer Rechtsanwaltsgesellschaft mbH ha intentato una causa contro FCA presso il tribunale regionale di Berlino il 21 dicembre 2020.

Oggetto della controversia è la mobile home Knaus “Vansation I 600 ME”. Dott. Stoll & Sauer consiglia ai consumatori colpiti dallo scandalo delle emissioni di chiedere consulenza legale. L’azienda è uno dei leader nello scandalo dei gas di scarico diesel.

L’industria dei viaggi e dei camper è sotto shock. Fiat e Iveco vendono i loro telai e motori a quasi tutti i produttori di veicoli ricreazionali. Lo scandalo delle emissioni diesel di FCA si sta quindi facendo strada in un settore in forte espansione a causa della pandemia del coronavirus. Il 3 agosto 2020, Dr. Stoll & Sauer ha già intentato la prima causa in Germania per lo scandalo delle emissioni contro Fiat Chrysler Automobiles (FCA) presso il tribunale regionale di Friburgo. Nella causa in corso, il fulcro è una casa mobile del produttore Knaus. Il modello “Vansation I 600 ME” si basa su un Ducato. Ecco i fatti sulla prossima causa civile contro Fiat Chrysler Automobiles in Germania:

– Nel settembre 2015 l’attore ha acquistato il nuovo veicolo Knaus Vansation I 600 ME per 65.500 euro.

– Il motore è un Multijet 2.3l, 130 CV, Euro 5b tipico del Fiat Ducato. Il motore è su una lista che il pubblico ministero di Francoforte ha pubblicato nel corso delle ricerche presso Fca il 22 luglio 2020.

– Con una causa del 21 dicembre 2020, il tribunale regionale di Berlino dovrebbe determinare se l’attore ha subito danni a causa dello scandalo dei gas di scarico diesel e se FCA ne è responsabile.

– A ottobre e novembre 2020, Dott. Stoll & Sauer ha fatto testare due camper di altri produttori dall’Istituto per il controllo delle emissioni (EKI) di Deutsche Umwelthilfe (DUH). Ad esempio, il Dethleffs Esprit T7150 EB con la norma sulle emissioni Euro 5 ha superato di 9,9 volte il valore limite per i veicoli commerciali leggeri (280 mg / km) nel normale traffico stradale. Il rapporto dimostra il coinvolgimento del veicolo nello scandalo delle emissioni diesel di Fiat Chrysler Automobiles (FCA). Il rapporto è stato messo a disposizione dell’ufficio del pubblico ministero di Francoforte e del tribunale regionale di Friburgo. Dott. Stoll & Sauer presume che il modello Knaus sia simile.

Sono in corso indagini della Procura della Repubblica di Francoforte nei confronti di Fiat Ducato in relazione a perquisizioni alla Fiat. L’autorità chiede ai clienti Fiat di rendersi disponibili come testimoni. Il Ducato è anche elencato come coinvolto nello scandalo degli scarichi diesel presso l’Autorità federale dei trasporti a motore.

Lo studio legale Dr. Stoll & Sauer ritiene che in Fiat vi sia un fondato sospetto che i valori limite non vengano rispettati e che il sistema di controllo delle emissioni venga manipolato. Il caso FCA sarebbe quindi paragonabile al primo scandalo sulle emissioni di Volkswagen AG. E VW è stata condannata il 25 maggio 2020 dalla Corte Federale di Giustizia a risarcire i danni volontari e morali.

I sospetti riguarderebbero i seguenti motori:

 

– Multijet da 1,3 litri
– 1.3 litri 16V Multijet
– Multijet da 1,6 litri
– 1,6 litri
– Multijet da 2,0 litri
– 2,0 litri
– Multijet II da 2,2 litri
– 2,3 litri
– Multijet da 2,3 litri
– 3,0 litri

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler dona 700.000 dollari per progetti di miglioramento nella zona est di Detroit

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento