in

FCA: a gennaio tornerà la cassa integrazione a Melfi, stop per la produzione di Renegade, 500X e Punto

Diversi giorni di fermo produttivo per lo stabilimento lucano anche a gennaio

Fca Melfi

Nella giornata di oggi, FCA ha comunicato in via ufficiale la decisione di interrompere, per alcuni giorni, i lavori di produzione nello stabilimento di Melfi. Il ritorno della cassa integrazione nel sito lucano riguarderà sia la linea di produzione della Punto, che ricordiamo dovrebbe andare in pensione proprio nel corso del 2018, che la linea SUV che comprende i crossover Jeep Renegade e Fiat 500X.

Nel dettaglio, la produzione della Fiat Punto sarà ferma dal 22 al 27 gennaio prossimo. Lo stop comporterà il ritorno in cassa integrazione ordinaria per 920 operai e 20 impiegati dello stabilimento lucano. Per quanto riguarda Renegade e 500X, invece, oltre allo stop programmato da Natale al 31 dicembre, FCA prevede diversi fermi produttivi durante il mese di gennaio.

La linea di produzione dei due crossover compatti, infatti, si fermerà dalle 6 del 13 gennaio sino alle 6 del 15 gennaio e ancora dal 20 al 22 gennaio e dal 27 al 29 gennaio. La motivazione legata al ritorno della cassa integrazione nello stabilimento di Melfi è sempre la stessa “necessità di adeguare i flussi produttivi alla temporanea contrazione della diretta domanda di mercato”.

Da giugno a dicembre, lo stabilimento di Melfi ha vissuto numerose giornate di stop alla produzione, sia per la linea della Punto che per quella dei due crossover compatti mettendo in evidenza una situazione tutt’altro che semplice. Il futuro dei lavoratori dello stabilimento è, infatti, caratterizzato da numerose incertezze. Il gruppo FCA, per il momento, non ha rilasciato alcuna informazione in merito a quelli che saranno i programmi futuri per il sito di produzione che, ricordiamo, ha un ruolo fondamentale per l’economia della regione grazie anche ad un consistente indotto. 

Di certo, per ora, sappiamo soltanto che FCA comunicherà ad inizio del 2018, probabilmente a marzo, il nuovo piano industriale che dovrà chiarire, in modo definitivo, quale sarà il futuro dello stabilimento di Melfi. Con la fine della produzione della Punto oramai alle porte (la segmento B resterà sul mercato per pochi mesi probabilmente), è chiaro che 500X e Renegade non sono sufficienti per colmare le capacità produttive del sito. L’avvio della produzione di un nuovo modello diventa, quindi, una vera e propria necessità per il futuro dello stabilimento. 

Continuate a seguirci anche nel corso dei prossimi giorni per tutti gli aggiornamenti legati al futuro degli stabilimenti italiani di FCA che stanno attraversando un momento davvero complicato con un continuo ricorso, da parte dell’azienda, alla cassa integrazione ed una forte incertezza per il futuro.