in

Settore auto: le donne sono le più colpite dagli effetti della pandemia

Il 51% delle donne intervistate ha paura di perdere il posto di lavoro

Settore auto donne più colpite effetti pandemia

Il coronavirus ha avuto un impatto sulla qualità della vita dei dipendenti del settore automobilistico, soprattutto le donne. Le lavoratrici si sentono più ansiose, esauste e insicure circa la loro posizione lavorativa rispetto agli uomini, secondo l’indagine A Pandemia no Setor Automotivo: Trabalho e Sentimento condotta da Automotive Business e MHD Consultoria.

Allo studio hanno partecipato un totale di 754 dipendenti che lavorano nel settore automotive. Durante il lockdown, le lavoratrici hanno sottolineato che l’ansia è stata la sensazione più dannosa. Il 92% ha riferito di aver affrontato questa cosa mentre l’85% ha sentito una pressione forte a livello mentale. Negli uomini, gli stessi sintomi sono stati riscontrati rispettivamente dall’81% e dal 65% degli intervistati.

Settore auto: gli effetti della pandemia pesano maggiormente sulle donne

La ricerca evidenzia che una delle probabili cause di questa differenza è legata al doppio turno di lavoro. Questo perché il 37% delle donne è responsabile di tutto o quasi delle mansioni domestiche mentre solo l’11% degli uomini dichiara di essere responsabile di alcune mansioni domestiche e familiari.

Ad aggravare la situazione ci sono le donne che hanno lavorato da casa in smart working e quindi hanno trascorso più tempo a casa lontano da altre persone. Un altro fattore rilevante è che le dipendenti del settore automobilistico sono quelle che vivono di più con persone a rischio (con età superiore ai 60 anni), il che aiuta a comprendere la diffusione maggiore dello smart working. Gli uomini, invece, vivono di più con i bambini con età media fino a 15 anni.

Per quanto concerne il futuro post-pandemia, uomini e donne ritengono che sarà un periodo di incertezza, speranza e cambiamento. Alcuni uomini sono più ottimisti di altri, scommettendo che questo sarà un periodo ricco di opportunità. Prendendo in considerazione il lavoro, il 51% delle donne ha paura di perdere il posto di lavoro mentre soltanto il 41% degli uomini prova la stessa cosa.

I 754 lavoratori che hanno partecipato al sondaggio A Pandemia no Setor Automotivo: Trabalho e Sentimento, condotto da Automotive Business e MHD Consultoria, sono dipendenti di aziende di ricambi auto (41%) e di case automobilistiche (21%). Riguardo i sessi, il 74% degli intervistati erano uomini e il 26% donne.

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento