in

Alfa Romeo Giulia Coupé: prima del 2020 sarà realtà

Nuove indiscrezioni sulla vettura da parte di “Motor.es” sulla base di fonti italiane.

Alfa Romeo Giulia Coupé

Il sito spagnolo “Motor.es” ha pubblicato la ricostruzione grafica della Alfa Romeo Giulia con la carrozzeria coupé, oltre ad alcune indiscrezioni raccolte dalla propria fonte di origini italiane. Secondo il portale iberico, questa declinazione della nuova berlina del Biscione sarà sicuramente introdotta prima del 2020, soprattutto per soddisfare le richieste di sportività da parte del mercato statunitense e per rispettare la tradizione del relativo modello.

Infatti, non è esclusa che questa variante possa essere commercializzata con la denominazione Giulia Sprint GT, come l’illustre antenata. Stando alla fonte italiana di “Motor.es”, la declinazione coupé della nuova Alfa Romeo Giulia è già impegnata nei test di collaudo, anche se le specifiche ‘foto spia’ non sono ancora in circolazione sul web. La vettura, inoltre, dovrebbe essere svelata al prossimo Salone di Ginevra, in programma nel mese di marzo del 2018, allo stadio di concept car.

La versione di serie, invece, potrebbe debuttare circa un anno dopo, quindi nel corso del 2019. Praticamente, per il debutto della nuova Giulia con la carrozzeria coupé trascorrerà lo stesso tempo passato dalla presentazione alla commercializzazione per la Alfa Romeo Giulia prima e la Stelvio Quadrifoglio poi. La rivale ‘numero uno’ sarà rappresentata dalla BMW Serie 4 che, oltre alla variante coupé, è proposta anche nelle declinazioni Cabrio e Gran Coupé a cinque porte.

La Alfa Romeo Giulia Sprint GT del terzo millennio sarà proposta non solo con la trazione posteriore, ma anche nella versione Q4 a trazione integrale. Inoltre, con i modelli Giulia e Stelvio condividerà l’assemblaggio nell’impianto di Cassino (FR).

Per quanto riguarda la gamma delle motorizzazioni, la vettura sarà disponibile con il propulsore 2.0 Turbo Benzina nelle declinazioni da 200 CV e 280 CV, nonché con il motore 2.2 Turbo Diesel nelle versioni da 180 CV e 210 CV di potenza. Il top di gamma, invece, sarà rappresentato dalla sportiva declinazione Quadrifoglio con l’unità a benzina 2.9 V6 BiTurbo da 510 CV di potenza.