in

Tofaş guiderà l’integrazione dei fornitori turchi nella catena di fornitura globale di Fiat Chrysler

Tofaş ha concluso un accordo che aprirà la strada a Fiat Chrysler Automobiles (FCA) per l’acquisto di ricambi per auto da fornitori turchi per uso mondiale

Fiat Chrysler Tofas
Fiat Chrysler Tofas

Una delle principali aziende automobilistiche in Turchia, Tofaş, una joint venture tra la turca Koç Holding e l’italiana Fiat Chrysler, ha concluso un accordo che aprirà la strada a Fiat Chrysler Automobiles (FCA) per l’acquisto di ricambi per auto da fornitori turchi per uso mondiale.

Le parti di alta qualità saranno utilizzate negli stabilimenti di produzione FCA in tutto il mondo, ha dichiarato Tofaş in un comunicato che è stato reso noto sabato. Tofaş ha aggiunto che la società ha adottato la produzione nazionale come strategia principale sin dall’inizio della sua produzione.

Tofaş ha guidato la Turchia nella creazione e nello sviluppo delle catene di approvvigionamento automobilistiche della nazione negli anni ’70 e ’80 e ha svolto un ruolo fondamentale nelle attività di ricerca e sviluppo (R&S) negli anni ’90.

Oggi, l’azienda sta aiutando i fornitori locali a stabilire una posizione più solida all’interno delle catene di fornitura globali nel mondo post-pandemia. Considerando che ci saranno cambiamenti a lungo termine nella gestione della catena di approvvigionamento, Tofaş sta svolgendo un ruolo di meccanismo di supporto per i produttori turchi, aiutando a trovare nuovi mercati.

Se l’attuale accordo con FCA si conclude con una decisione di acquisto, si verificheranno ulteriori opportunità di esportazione per i fornitori locali.

Il CEO di Tofaş Cengiz Eroldu, le cui opinioni sono state incluse nella dichiarazione della società, ha affermato che la pandemia ha innescato una revisione della gestione della catena di approvvigionamento globale e una potenziale trasformazione.

“La posizione vantaggiosa della Turchia e la qualità del suo settore di approvvigionamento potrebbero offrire opportunità significative”, ha affermato.

Da questo punto di vista, ha affermato Eroldu, Tofaş “condivide da tempo le capacità tecniche e le capacità di competitività dei fornitori in Turchia con FCA“.

“Come risultato del nostro lavoro … abbiamo deciso di collaborare con FCA per la proposta di alcune parti. Facciamo questo lavoro indipendentemente dalla produzione di Tofaş, per creare un volume di esportazioni aggiuntivo per i nostri fornitori e per avvantaggiare FCA “, ha affermato il CEO di Tofaş.

Eroldu ha dichiarato di aver adottato misure per stabilire un ponte tra i fornitori locali e il gruppo automobilistico con sede a Londra. In quanto, ha affermato, “ FCA inizierà a lavorare con 15 dei nostri fornitori, che consideriamo una fase iniziale. Ci auguriamo che in futuro questi sforzi stimolino gli acquisti di volumi maggiori “.

Ha anche affermato che la società ha creato piattaforme appropriate per identificare le aree di applicazione e stabilire collaborazioni con aziende tecnologiche nazionali per aumentare la produttività della catena di fornitura attraverso l’uso della tecnologia digitale.

Eroldu ha aggiunto che la Turchia deve portare la sua competitività oltre i suoi vantaggi in termini di lavoro e vicinanza all’Europa, poiché rafforza la sua posizione nelle catene di approvvigionamento globali in continua evoluzione.

“Pertanto, attribuiamo grande importanza alla creazione di ponti tra fornitori e aziende tecnologiche”, ha affermato.

Ti potrebbe interessare: Nuove dichiarazioni del CEO di Tofaş per Fiat Egea e Egea Cross

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento