in

FCA aumenta la produzione a Warren Truck nonostante il coronavirus

A Warren FCA aumenta la produzione nonostante l’epidemia di coronavirus non accenni a diminuire negli USA

Fca2-443987

Nonostante il coronavirus, Fiat Chrysler ha avviato una campagna per aumentare la produzione nel suo stabilimento di assemblaggio di camion a Warren vicino a Detroit. La morte di un lavoratore temporaneo part-time (TPT) del reparto di verniciatura dello stabilimento, Stevie Brown, una settimana fa per COVID-19 non ha dunque ostacolato la decisione di aumentare la produzione. Brown era stato assunto meno di tre settimane prima di ammalarsi e risultare positivo al virus. Non era un giovane. Brown aveva 56 anni e aveva aspettato molto tempo per avere la possibilità di un lavoro in FCA.

Brown è solo l’ultimo dei lavoratori del settore automobilistico negli Stati Uniti a morire di Covid-19 da marzo ad oggi. A marzo, i lavoratori del settore automobilistico si sono ribellati alla mancanza di protezione dalla pandemia effettuando scioperi selvaggi e interruzioni del lavoro in Europa e Nord America, inclusi gli stabilimenti di Warren Truck e Sterling Heights di FCA, costringendo la chiusura dell’industria automobilistica. Dopo il prematuro ritorno al lavoro a maggio, i lavoratori hanno iniziato a organizzare comitati indipendenti per la sicurezza in un certo numero di fabbriche, chiedendo la chiusura della produzione non essenziale e il pieno risarcimento per tutti i lavoratori interessati al fine di salvare vite umane.

Ti potrebbe interessare: FCA: ecco le soluzioni per fermare i contagi nello stabilimento di Melfi

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento