in ,

Rc auto truffa con la parola assicurazioni

Polizze temporanee fasulle che fanno cadere nella trappola

rca fasulle

Rc auto truffa con la parola assicurazioni. Vivo a Napoli, pago 2.000 euro di Rca l’anno. Come posso viaggiare senza sborsare così tanto denaro. Ecco la trappola sul web, ossia polizze temporanee fasulle: Rc auto truffa, occhio alla parola assicurazioni. I portali di chi fa la frode mette nella denominazione sociale il termine assicurazioni, e così simula di essere vera. Il nome che attira, il sito fatto bene, la grafica accattivante, il prezzo ultra low cost di una cinquantina di euro l’anno.

Rc auto truffa con la parola assicurazioni, allarme Ivass

Sentiamo l’Ivass, Istituto di vigilanza sulle assicurazioni, cosa ha appena detto: ha segnalato 7 siti irregolari. La distribuzione di polizze assicurative tramite i seguenti siti è illecita. Le polizze ricevute dai clienti sono false e i relativi veicoli non sono assicurati.

  1. www.avivaassicurazioni.com
  2. www.bsbrokersas.com
  3. www.facileassicurare.com
  4. www.milaneseassicurazioni.com
  5. www.mondo-polizza.com
  6. www.sarajevoassicurazioni.com
  7. www.vivassicura.com

Guardate quante volte c’è la parola assicurazioni. Ma anche assicurare e assicura. Fra presa pure il termine broker, ossia intermediario.

Tranello tremendo per le Rc auto temporanee

Il tutto condito da un numero di telefono, una mail, qualche marchio inventato di sana pianta, qualche certificazione inesistente. D’altronde, se le Rca temporanee fasulle beccate dall’Ivass in una dozzina di anni sono centinaia (non si contano più), è perché il business rende. Criminali difficilmente prendibili. Con le autorità che spengono i siti, i quali poi rinascono sotto altri nomi e indirizzi. Una guerra estenuante fra il bene e il male, col crimine che fa affari d’oro.

E per chi viaggia con la Rca fasulla? Se fa un incidente, niente rimborso: paga lui i danni di tasca propria. Sono guai serissimi, specie se il sinistro prevede lesioni fisiche. L’unica soluzione è informarsi presso l’Ivass prima di pagare e firmare. Inoltre, i pagamenti dei premi effettuati a favore di carte di credito ricaricabili o prepagate sono irregolari. Idem i pagamenti effettuati a favore di persone o società non negli elenchi Ivass.

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI