in

Ferrari Testarossa Spider, il modello di Gianni Agnelli venduto all’asta

L’esemplare unico di Ferrari Testarossa Spider, realizzato per Gianni Agnelli, venduto all’asta

Ferrari Testarossa Spider Gianni Agnelli asta

Per onorare i 20 anni al comando di Fiat di Gianni Agnelli, Ferrari decise di realizzare un esemplare unico di Ferrari Testarossa Spider. Nelle ultime ore, è giunta la notizia che l’unico modello è stato messo all’asta. In verità, ci sono diverse unità dell’auto del cavallino rampante sparse in tutto il mondo ma soltanto questo modello è stata ufficialmente prodotto da Ferrari.

L’esemplare di Ferrari Testarossa Spider, venduto all’asta da Artcurial, è riuscito a raggiungere la cifra record di 1,21 milioni di euro. Vi ricordiamo che l’auto è stata realizzata nel 1986 quando Gianni Agnelli festeggiò i suoi primi 20 anni al comando del gruppo automobilistico, primo al mondo in Italia. Oltre ad essere il presidente di Fiat, Gianni Agnelli era molto appassionato di auto e la Ferrari Testarossa Spider fu uno dei suoi modelli preferiti.

Ferrari Testarossa Spider Gianni Agnelli asta
Gianni Agnelli

Ferrari Testarossa Spider: il modello unico realizzato per Gianni Agnelli venduto all’asta

L’esemplare venduto all’asta è stata progettato basandosi sulle specifiche date dallo stesso Agnelli e inoltre dispone di una colorazione argento molto rara per una Ferrari. Oltre ad essere uno dei colori preferiti del numero uno di Fiat, la colazione argento viene rappresentata nella tavola periodica dagli elementi AG, che sono le iniziali di Agnelli Gianni.

Il modello di auto per il numero uno di Fiat è molto più di una semplice Testarossa in quanto ci sono voluti 4 mesi di lavoro per ottenere il risultato finale. La produzione della Ferrari Testarossa Spider, infatti, è iniziata il 27 febbraio 1986 ed è terminata il 16 giugno dello stesso anno. Durante questo periodo, gli ingegneri si sono impegnati molto per riuscire ad aumentare la resistenza dell’intera struttura del veicolo. In aggiunta, sono stati applicati dei rinforzi sul pavimento e un arco elettrico per sostenere la cappa.

Ferrari Testarossa Spider Gianni Agnelli asta

Il coperchio posteriore del motore si caratterizza per un design unico e creato appositamente per la versione di Gianni Agnelli. Tuttavia, il motore di questa vettura è lo stesso della versione originale, quindi troviamo un 12 cilindri 5 litri da 390 CV. A differenza del modello originale, però, troviamo un cambio manuale molto particolare a 5 rapporti. Questo funziona come un classico cambio manuale ma è possibile “nascondere” la frizione per iniziare a funzionare automaticamente premendo un pulsante.

Tale modifica è stata attuata per via di un incidente di Agnelli che gli ha provocato un infortunio alla gamba sinistra. Grazie a questo cambiamento, il capo Fiat ha potuto guidare l’auto senza sforzare la gamma. Come avrete sicuramente intuito, si tratta di una Ferrari Testarossa Spider unica al mondo, anche se propone una velocità inferiore rispetto agli altri modelli uguali a causa dell’aumento di peso dovuto ai rinforzi strutturali.