in

Maserati: l’allarme dei sindacati “Nessuna notizia sui nuovi modelli per Modena”

Per informazioni sul futuro del sito modenese sarà necessario attendere la diffusione del nuovo piano industriale di FCA

Mentre FCA continua a puntare sul raggiungimento della piena occupazione negli stabilimenti italiani del gruppo nel corso dei prossimi anni, i sindacati nutrono diversi dubbi sull’attuale piano industriale. La Fiom-Cgil di Modena ha rilasciato una nota ufficiale in cui si sottolinea come, per ora, non vi sia “ancora nessuna notizia sui nuovi modelli da produrre a Modena”. 

Lo stabilimento Maserati di Modena ha, recentemente, registrato la ripresa delle attività con l’avvio della produzione del Model Year 2018 della GranTurismo e della GranCabrio, l’ultimo restyling per le due vetture di casa Maserati prima della fine della produzione che dovrebbe durare, probabilmente, sino alla fine del prossimo anno. 

I sindacati (Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil e Fismic di Modena) hanno partecipato ad un summit al Comune di Modena a cui hanno preso parte  l’assessore regionale alle Attività Produttive, Palma Costi ed il sindaco, Gian Carlo Muzzarelli. Nel corso di questo incontro si è  parlato del futuro del sito di produzione Maserati che registra l’impiego di circa 300 lavoratori che si occupano della produzione diretta dei modelli. All’incontro, chiaramente, è mancato il protagonista principale, il gruppo FCA. 

Nella nota ufficiale rilasciata agli organi di stampa, infatti, si legge che questo incontro “è stato utile per lo scambio di informazioni, ma non ha sciolto il nodo di quali possibili nuovi modelli di auto verranno prodotti nello stabilimento modenese. Infatti, sia istituzioni che sindacati non sono a conoscenza se e quali modelli verranno allocati a Modena a marchio Maserati, e questa incertezza permarrà sino a marzo 2018 quando dovrebbe essere presentato il piano complessivo dei nuovi modelli da allocare negli stabilimenti Maserati in Italia”.

Come già abbiamo riportato per gli stabilimenti di Cassino e Melfi negli ultimi giorni, anche per Modena ci troviamo costretti a sottolineare, ancora una volta, la stessa cosa. Per scoprire il futuro dei siti di produzione italiani di FCA e dei nuovi modelli in arrivo sarà necessario attendere il prossimo anno e la diffusione del nuovo piano industriale di FCA. 

Lo stabilimento di Modena, dove viene realizzata anche l’Alfa Romeo 4C, è la sede ideale per la produzione di modelli di nicchia in grado di rappresentare al meglio l’essenza ed il carattere dei loro rispettivi brand. Possiamo ipotizzare che per il sito modenese, in futuro, ci sarà spazio per nuovi modelli, con volumi di produzione limitati, a marchio Alfa Romeo e Maserati. Purtroppo, come sottolineato dai sindacati, non vi sono per il momento ulteriori dettagli per avanzare ipotesi più precise. 

Continuate, quindi, a seguirci per tutti gli aggiornamenti sul futuro di Maserati ed, in particolare, sul futuro del sito di produzione di Modena.