in

Fiat Chrysler si aspetta un ritorno delle vendite in India al livello pre-Covid

Fiat Chrysler India ha affermato che le vendite della società su base trimestrale sono in aumento e potrebbero tornare ai livelli pre-Covid-19

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler Automobiles (FCA) India ha affermato che le vendite della società su base trimestrale sono in aumento e potrebbero tornare ai livelli pre-Covid-19. L’azienda prevede nuovi lanci in quanto prevede una notevole ripresa per il settore. Partha Datta, presidente e amministratore delegato di FCA India, ha affermato che la pandemia di coronavirus ha lasciato un segno indelebile nell’industria automobilistica indiana.

“Aprile è stato il mese peggiore nella storia del settore e in quel mese siamo stati influenzati negativamente. Tuttavia, abbiamo registrato una rapida ripresa a maggio e da allora le nostre vendite sono aumentate di mese in mese. La nostra crescita delle vendite da agosto a settembre è stata del 18 per cento “, ha detto Datta, che è ottimista per ottobre ed è ben pronto per una crescita del 30 per cento su settembre.

La crescita delle vendite dell’azienda nel terzo trimestre del 2020 è stata sei volte superiore alle vendite del secondo trimestre. “Consideriamo questo un forte indicatore per tornare ai volumi di vendita pre-COVID”, ha detto Datta, aggiungendo che il mercato richiederà tempo per tornare ai livelli dello scorso anno.

“Il nostro obiettivo è continuare ad aumentare i nostri numeri ogni mese, continuare a essere competitivi e migliorare la nostra quota di segmento, qualunque cosa accada”, ha detto Datta. Negli ultimi tre anni, la società ha venduto oltre 50.000 SUV Jeep Compass in India. C’è una domanda repressa nel mercato, che è stata fiacca da oltre cinque mesi, ma è ansiosa di riprendersi alla normalità.

“Avevamo programmato nuovi prodotti per il 2021, quindi non siamo veramente interessati sul fronte dei prodotti nel 2020”. A luglio, Fiat Chrysler ha lanciato in India la Jeep Compass Global Limited Edition “Night Eagle”. Sembra che ci sia una considerazione per l’acquisto da parte di una sezione di clienti che in precedenza utilizzavano i trasporti pubblici ma ora sono preoccupati nel farlo, citando l’esposizione a COVID-19. Poiché molti di loro possono persino optare per veicoli usati nel segmento premium, a maggio FCA India ha lanciato la sua nuova attività di veicoli usati certificati dopo tre anni dal lancio della prima Jeep prodotta in India.

Le vendite di veicoli usati aggiungono quasi il 10% alle vendite mensili dei nuovi veicoli della società, con i proprietari di auto Fiat che passano alla Jeep Compass, ha affermato Datta. La società ha anche collaborato con Orix per le auto in leasing. Fiat Chrysler continua a ottimizzare e aumentare continuamente l’utilizzo della produzione presso lo stabilimento di Ranjangaon. Con i nuovi prodotti che dovrebbero essere lanciati l’anno prossimo, la capacità installata verrà utilizzata ancora meglio.

Le catene di approvvigionamento, a livello locale e internazionale, sono state interrotte per molteplici ragioni. Blocchi improvvisi, restrizioni ai viaggi interstatali prolungati e orari di trasporto limitati hanno rallentato notevolmente le catene di approvvigionamento.

“Il nostro apparato della catena di fornitura si è adattato ed è ora pienamente operativo al livello di efficienza pre-COVID, compreso il nostro magazzino di ricambi a Chakan. La logistica dei nostri veicoli ha preso ritmo e dovrebbe superare il livello di operazioni COVID durante le festività natalizie”, ha affermato Datta.

Ti potrebbe interessare: La nuova RAM 700 potrebbe rilanciare Fiat Chrysler in tutta l’America Latina

Hai le notifiche bloccate!!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento