in ,

Alfa Romeo: ecco i dati ufficiali sulle vendite in Europa dopo 8 mesi di 2020

Continua la crisi del marchio

Il mercato auto europeo continua a viaggiare su ritmi particolarmente lenti, confermando come l’effettiva ripresa del settore sia ancora lontana. I dati ufficiali diffusi in queste ore confermano che a luglio il mercato europeo ha registrato un calo del -5.7% mentre ad agosto il calo è stato del -18.9%. Dopo i primi 8 mesi dell’anno, inoltre, le vendite sono in calo del -32% rispetto allo scorso anno.

Alfa Romeo continua il suo momento difficile. Il marchio italiano ha venduto un totale di 3,418 unità nel corso del mese di luglio in Europa. Rispetto ai dati dello scorso anno, il brand ha fatto registrare un calo del -23.6%, un risultato nettamente peggiore rispetto all’intero mercato europeo. Ad agosto, invece, Alfa Romeo ha totalizzato 2,845 unità vendute, registrando un calo del -16.8%, un risultato leggermente migliore rispetto a quanto fatto registrare dalla media del mercato.

Per quanto riguarda il parziale annuo, ovvero il periodo compreso tra gennaio e agosto, Alfa Romeo ha venduto un totale di 20,412 unità in Europa facendo registrare un calo del -45% rispetto ai già negativi risultati dello scorso anno. Il calo fatto registrare dal marchio italiano è uno dei peggiori dell’intero mercato europeo, in termini percentuali, registrati nel 2020. La quota di mercato di Alfa Romeo è ora fissata allo 0.3%.

alfa romeo vendite europa

Vendite Alfa Romeo in Europa: i dati dei principali mercati europei

Alfa Romeo registra vendite in calo in tutti i principali mercati europei. L’Italia, naturalmente, è il primo mercato del marchio che ad agosto ha fatto registrare un buon +14%. Nel parziale annuo, Alfa Romeo ha venduto un totale di 9.875 unità sul mercato italiano con un calo percentuale del -44%. L’Italia vale poco meno della metà del totale di unit vendute da Alfa Romeo in Europa.

Il secondo mercato per il marchio è la Germania dove si registrano 1.762 unità vendute con un calo percentuale del -36.5%. Il dato fatto registrare da Alfa Romeo è decisamente peggiore rispetto all’intero mercato tedesco (in calo del -28% nel periodo considerato). Tra i principali mercati del marchio troviamo la Spagna.

Sul mercato iberico, Alfa Romeo ha venduto un totale di 1.502 unità nel corso dei primi 8 mesi del 2020. Questo risultati si traduce in calo percentuale del -45% rispetto allo scorso anno (il mercato spagnolo è in calo del -40.6%). Da notare che ad agosto Alfa Romeo ha fatto segnare un buon +22% in Spagna.

Nel Regno Unito, anche per via di un mese di agosto da appena 77 unità vendute, Alfa Romeo registra un calo del -48% dopo i primi 8 mesi del 2020 (il mercato britannico è in calo del -48%) con un totale di unità vendute di 1.202. Dati molto negativi arrivano anche dalla Francia dove Alfa Romeo si ferma a 1.115 unità con un calo del -54%. Da notare che il mercato francese, nel periodo considerato, è in calo del -34%. Alfa Romeo, inoltre, vende 1.116 unità in Svizzera, con un calo del -44% rispetto ai dati dello scorso anno.

Cosa aspettarsi dai prossimi mesi per Alfa Romeo in Europa

La strada verso un futuro di crescita per Alfa Romeo è ancora molto lunga. Il marchio italiano, infatti, non ha in programma, per i prossimi mesi, sostanziali novità per andare a rinnovare o incrementare la gamma. Nelle prossime settimane ci sarà la fine della produzione della Giulietta, che già ha registrato una sostanziale contrazione delle vendite negli ultimi mesi. Come noto, la Giulietta non sarà sostituita da un’erede diretta.

Alfa Romeo lancerà il nuovo Alfa Romeo Tonale, il C-SUV che andrà ad occupare il posto della Giulietta, soltanto nel corso del secondo semestre del 2021. Il Tonale avrà il compito di sostenere in misura significativa le vendite ma il suo debutto è ancora lontano. Nel frattempo, nei primi mesi del prossimo anno arriveranno i restyling di metà carriera di Giulia e Stelvio.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI