in

FCA: il Brasile il CEO Filosa chiede riforme e riduzione delle tasse

L’elevato carico fiscale sulle società e una carenza di infrastrutture sono i peggiori problemi in Brasile secondo il CEO di FCA Filosa

Filosa
Antonio Filosa

Il presidente e CEO di Fiat Chrysler per l’America Latina, Antonio Filosa, 47 anni, afferma che l’elevato carico fiscale sulle società e una carenza di infrastrutture sono i peggiori problemi in Brasile. Il dirigente ha spiegato che l’azienda dispone di stabilimenti brasiliani con le ultime tecnologie. Tuttavia, secondo lui, le unità non sono in grado di essere competitive come quelle di nazioni della stessa dimensione.

“Il settore automobilistico in Brasile è molto meno competitivo di Messico, Asia ed Europa. E non è a causa della tecnologia. Anche i nostri stabilimenti e quelli dei nostri fornitori sono automatizzati. Ad esempio, il polo automobilistico di Goiana nello stato di Pernambuco è il più avanzato di Fiat Chrysler Automobiles in tutto il mondo ”, ha affermato il numero uno di FCA in America Latina.

Filosa comanda la divisione FCA per l’America Latina dal 2018. L’azienda ha 26.000 dipendenti nella regione. Il gruppo possiede i marchi Fiat, Chrysler, Jeep, Alfa Romeo, Maserati, Dodge e Ram. Filosa che è italiano parla correntemente il portoghese. Ha rilasciato un’intervista al giornalista Fernando Rodrigues, presentatore di Poder em Foco. Il programma è una partnership editoriale tra SBT e il quotidiano digitale Poder360.

Filosa ha parlato anche della situazione legata al coronavirus. Il dirigente di FCA stima che il settore automobilistico registrerà un calo delle vendite dal 30% al 40% nel 2020, in tutta l’America Latina. Tuttavia, ritiene che il peggio sia passato. Il 23 marzo la casa automobilistica ha interrotto la produzione in tutti gli stabilimenti in Brasile. “È un giorno che non dimenticheremo mai”, ha detto.

Dopo 50 giorni, tutte le produzioni sono state riavviate. L’amministratore delegato di Fiat Chrysler scommette che l’industria automobilistica registrerà una robusta ripresa entro la fine dell’anno. La società mantiene anche la previsione di investimenti di 16 miliardi di R $ in nuovi stabilimenti, prodotti e servizi nel paese, fino al 2025.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler: Filosa stima che ci vorranno 3 anni per riprendersi dalla crisi

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento