in

Maserati Racing, la sportiva prodotta in soli 230 esemplari

Ogni esemplare veniva venduto al prezzo di 75.285.000 lire

Maserati Racing

Fra le auto più rare realizzate da Maserati c’è la Maserati Racing. La vettura fu prodotta in soli 230 esemplari tra il 1990 e il 1992. Gli ingegneri della casa automobilistica modenese presero il telaio e il motore dalla Biturbo per sviluppare questo veicolo dedicato al mercato italiano.

La presentazione ufficiale della Racing avvenne il 14 dicembre del 1990 durante un evento stampa mentre le prime consegne iniziarono a maggio dell’anno successivo. Come riportato nelle scorse righe, la vettura fu realizzata in soli 230 esemplari e venduti ognuno al prezzo di 75.285.000 lire.

Maserati Racing
Maserati Racing tre quarti posteriore

Maserati Racing: solo 5,9 secondi per scattare da 0 a 100 km/h

Oltre alle colorazioni rossa e nera, la Maserati Racing era disponibile su richiesta del cliente anche nella particolare Sky Blu metallizzato. Sotto il cofano della sportiva fu installato un motore da 2 litri in grado di sviluppare una potenza di 283 CV a 6250 g/min e 374 nm di coppia massima a 4250 g/min. Tale propulsore era un’evoluzione del sei cilindri turbo presentato nel 1988 e conosciuto come AM490.

La parte frontale dell’auto si ispirava a quella della Shamal mentre il corpo derivava da quello della Biturbo dell’82. Accanto al 2 litri fu implementato un nuovo cambio a 5 rapporti, anche se la novità assoluta fu l’installazione di sospensioni attive intelligenti messe a punto da Koni.

A livello di prestazioni, la Maserati Racing si difendeva parecchio all’epoca con una velocità massima di 256 km/h e uno scatto da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento