in ,

Sequestro dell’auto: nuove regole 2020

Cosa ha deciso il TAR del Lazio

sequestro

Vale la circolare ministeriale 300 del 2019 sulle procedure per l’applicazione della misura cautelare del sequestro dell’auto. Il TAR Lazio respinge la richiesta di annullamento. La legge Sicurezza ha previsto nuove modalità di sequestro dei veicoli. Interessante anche per il periodo di pandemia di Covid.

Sequestro dell’auto: cosa dice la legge

In base alla normativa, gli organi della polizia stradale devono considerare che l’affidamento del veicolo al custode acquirente, ovvero al deposito autorizzato dal Prefetto, rappresenta una eccezione che deve essere limitata. La legge Sicurezza prevede per tutti i veicoli, compresi i ciclomotori e motocicli sottoposti a sequestro amministrativo ovvero a fermo amministrativo, l’affidamento in custodia al proprietario. Questo soggetto perciò se non presente a bordo del veicolo deve essere comunque prontamente contattato e invitato ad assumere la custodia del veicolo.

Tutti i soggetti indicati possono delegare altre persone ad assumere, in loro vece, la custodia. A condizione che le stesse accettino l’incarico, siano prontamente reperibili e abbiano i requisiti richiesti per assumere la custodia.

Il custode deve essere nominato esclusivamente dall’agente che ha operato il sequestro tra i soggetti normativamente designati, proprietario, conducente.

Dove va custodito il veicolo sequestrato

La circolare ammette che il veicolo sequestrato possa essere custodito in un giardino anche condominiale, un fondo privato anche non chiuso. L’area del deposito dei veicoli sequestrati o fermati dovrebbe avere, per prassi amministrativa, determinati requisiti di sicurezza tesi a garantire la conservazione del bene senza che vi sia il rischio di spargimento di liquidi comune nei veicoli.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI