in

General Motors fa appello contro la decisione del giudice nella causa con Fiat Chrysler

General Motors ha presentato un avviso del suo previsto appello per ripristinare la causa di racket contro Fiat Chrysler

General Motors e Fiat Chrysler
General Motors e Fiat Chrysler

General Motors ha presentato un avviso del suo previsto appello per ripristinare la causa di racket contro Fiat Chrysler Automobiles. Il deposito di lunedì segue di pochi giorni il rifiuto del giudice del tribunale distrettuale statunitense Paul Borman del tentativo di GM di far rivivere la causa, che Borman aveva precedentemente respinto. A un certo punto, Borman aveva definito il caso uno spreco di risorse nel caso fosse consentito procedere, e ha cercato di far incontrare i due CEO, Mary Barra di GM e Mike Manley di FCA.

Il caso, per il quale General Motors sta facendo appello alla Corte d’Appello del 6 ° Circuito degli Stati Uniti, è fortemente basato sull’indagine federale sulla corruzione, che ha portato a 14 condanne contro ex funzionari UAW e FCA, tra cui Gary Jones, un ex presidente del sindacato, e Alphons Iacobelli , l’ex capo negoziatore del lavoro per FCA. Tuttavia, il caso ha anche riguardato l’ex membro del consiglio di GM e il vice presidente della UAW Joe Ashton.

L’UAW non è un imputato nella causa di General Motors, che accusa FCA di aver corrotto il processo di contrattazione per il contratto di lavoro, costandole miliardi di dollari e cercando intenzionalmente di danneggiare GM. FCA ha definito il caso senza merito e le azioni di GM “spregevoli”. Fiat Chrysler aveva apprezzato la decisione di Borman, dicendo che il “tentativo di General Motors di presentare un reclamo modificato con il pretesto di chiedere al tribunale di cambiare idea non era altro che un tentativo infondato di diffamare un concorrente che sta vincendo sul mercato”.

Ti potrebbe interessare: General Motors sostiene che Fiat Chrysler ha speso milioni per corrompere i leader del sindacato

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento