in

FCA: alcuni costruttori cinesi interessati all’acquisizione, Alfa Romeo e Maserati fuori dalle trattative

Gran parte dei brand del gruppo FCA potrebbe passare sotto il controllo cinese

Il settore industriale cinese sarebbe interessato all’acquisizione di FCA. Secondo quanto riporta Autonews, infatti, alcuni rappresentati di una “ben nota” azienda costruttrice con base in Cina hanno presentato un’offerta per acquistare Fiat Chrysler. Tale offerta, sempre secondo quanto riportato dal magazine, sarebbe stata respinta dalla dirigenza in quanto considerata insufficiente. 

Nel frattempo, altre fonti riportano un incontro tra un altro costruttore cinese ed alcuni rappresentati di FCA per discutere di una potenziale acquisizione futura. Intanto una delegazione cinese sarebbe stata vista la scorsa settimana nel quartier generale di FCA ad Auburn Hills mentre un gruppo di dirigenti del gruppo italo-americano volava in Cina per incontrare esponenti di Great Wall Motor, la principale azienda costruttrice di auto in Cina. 

Ci troviamo di fronte ad una situazione decisamente contorta che lascia presagire uno scenario che vede diversi potenziali acquirenti cinesi per FCA che, nello stesso tempo, potrebbe essere interessata anche a dar vita a nuovi accordi di partnership per espandere la sua presenza in Asia, un mercato enorme che frutta pochissimo per il gruppo italo-americano.

Il principale risultato di questi rumors è rappresentato da una crescita del titolo di FCA che ha fatto registrare un +3% superando i 10 Euro per azione. Da notare, inoltre, che almeno per il momento non sono arrivati commenti ufficiali da parte di FCA e dei vari costruttori cinesi potenzialmente coinvolti in questo processo di acquisizione che sarebbe sostenuto direttamente anche dal Governo di Pechino, interessato all’espansione delle sue aziende al di fuori della Cina. 

E’ interessante sottolineare che, secondo una fonte di Autonews, una possibile vendita di FCA ad un costruttore cinese riguarderebbe i brand americani (Jeep, Ram, Chrysler e Dodge) ed il marchio Fiat ma non andrebbe a toccare i marchi Maserati ed Alfa Romeo che potrebbero creare un nuovo soggetto, sempre controllato da Exor, in grado di diventare uno dei punti di riferimento del settore premium del mondo delle quattro ruote.    

Per il momento, di fatto, ci troviamo di fronte solo ad una prima fase di una possibile trattativa che vedrà FCA discutere con diversi costruttori cinesi con l’obiettivo di massimizzare un’eventuale vendita dei principali brand generalisti del gruppo. Ulteriori dettagli su questa situazione potrebbero emergere già nel corso delle prossime settimane. Continuate, quindi, a seguirci per tutti gli aggiornamenti. 

Fonte

Alfa Romeo Giulia vendite in usa

Alfa Romeo, Fiat, Ferrari, Maserati, Jeep, FCA: le migliori notizie della settimana (7-13 agosto)

Fiat di Melfi: il punto della situazione su cassa integrazione e sulle vendite di 500X, Renegade e Punto