in ,

Alfa Romeo Giulia: quotazioni alte sul mercato delle auto usate

La berlina italiana mantiene meglio il valore sul mercato rispetto alle dirette concorrenti.

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia

Stando alle quotazioni di una importante rivista italiana, la berlina Alfa Romeo Giulia ha quotazioni più alte rispetto alle dirette concorrenti sul mercato dell’usato, in quanto mantiene meglio il valore e viene quindi svalutata meno. Prendendo in considerazione un esemplare del primo semestre del 2016, la Alfa Romeo Giulia – nella versione base con il motore 2.2 Turbodiesel da 150 CV – vale 28.000 euro, circa il 21% in meno del prezzo di acquisto che ammontava a 35.500 euro.

Valore sul mercato usato di Alfa Romeo Giulia rispetto Audi, Mercedes, Bmw, Jaguar

Discorso pressoché identico anche per la declinazione più potente, vale a dire la Alfa Romeo Giulia nell’allestimento Super con il propulsore 2.2 Turbodiesel da 180 CV, la cui quotazione attuale ammonta a 31.700 euro. In questo caso, la vettura ha perso il 22% di valore rispetto al prezzo iniziale di 40.500 euro.

La perdita del valore è contenuta anche per la Jaguar XE, dato che un esemplare del primo semestre del 2016 vale 28.700 euro con il motore diesel 2.0 D da 163 CV o 28.600 euro con il propulsore diesel 2.0 D da 180 CV. Queste quotazioni della berlina inglese sono relative alla versione nell’allestimento base Pure, il cui prezzo sul mercato del nuovo era 38.050 euro per entrambe le motorizzazioni. Quindi, rispetto allo scorso anno, la Jaguar XE vale il 25% in meno.

Le quotazioni della Audi A4, invece, sono più basse del 30% rispetto al prezzo iniziale. Ad esempio, un esemplare con il motore diesel 2.0 TDI da 150 CV vale 25.600 euro rispetto al prezzo d’acquisto di 36.650 euro, mentre un esemplare con il propulsore diesel 2.0 TDI da 190 CV quota 27.400 euro contro il prezzo di listino del primo semestre del 2016 pari a 39.150 euro.

Dall’anno scorso ad oggi, il valore della Mercedes-Benz Classe C è sceso del 33%, in quanto le quotazioni delle versioni C200d Executive e C220d Executive ammontano, rispettivamente, a 25.300 euro e 27.400 euro, contro i rispettivi prezzi d’acquisto di 38.000 euro e 40.750 euro.

La performance peggiore sul mercato delle auto usate è registrata dalla diretta concorrente della Alfa Romeo Giulia, vale a dire la BMW Serie 3, con quotazioni inferiori del 42% rispetto ai prezzi iniziali, sia per la versione 318d (da 36.150 euro a 20.900 euro) che per la declinazione 320d (da 38.650 euro a 22.300 euro).

Le alte quotazioni della Alfa Romeo Giulia sul mercato delle auto, grazie alla bassa perdita di valore rispetto ai prezzi di listino, rappresentano una notizia positiva per la berlina del Biscione, accusata di essere poco richiesta sul mercato europeo rispetto alle aspettative.

Ferrari Concept P3: ipotetica hypercar da 1000 CV

FCA: diffusi i risultati finanziari del secondo trimestre del 2017