in ,

Permesso provvisorio di guida in pandemia: su Internet

Ai titolari di patente, chiamati per la visita, un documento che consente di mettersi alla guida

portale-dell-automobilista

Hai la patente B per l’auto in scadenza? Se non puoi fare la visita medica causa emergenza sanitaria di coronavirus, allora hai diritto al permesso provvisorio di guida in pandemia di Covid-19. Si fa tutto online. Lo dice la circolare protocollo 18789 del luglio 2020 (ministero Trasporti).

Permesso provvisorio di guida in pandemia: 4 punti chiave

  1. Anzitutto, cosa dice la legge 120/2010. Parla di titolari di patente di guida. Chiamati per sottoporsi alla visita medica presso le commissioni mediche locali per il rinnovo della patente stessa. Per loro, gli uffici della Motorizzazione civile sono autorizzati a rilasciare un permesso di guida provvisorio.
  2. Come fare se c’è intasamento burocratico causa Covid-19? Il ministero dei Trasporti ha pensato a una procedura per il rilascio online. Il conducente entra nel sito del ministero www.ilportaledellautomobilista.it: seleziona la funzione “Rilascio permesso di guida provvisorio”.
  3. Poi basta inserire l’indicazione della data di prenotazione della visita di accertamento dei requisiti di idoneità psicofisica presso la commissione medica locale. E la la denominazione della commissione medica locale presso la quale è stata prenotata la visita. In più, occorre assolvere all’imposta di bollo tramite pagamento elettronico. A questo punto, si scarica il permesso in Pdf.
  4. Volendo, il rilascio del permesso di guida provvisorio online potrà essere richiesto dal conducente anche tramite le autoscuole. O gli studi di consulenza automobilistica.

Permesso in Pdf: niente multe

Il permesso di guida provvisorio conterrà un codice univoco: consentirà agli organi di polizia preposti al controllo su strada di verificare, collegandosi al predetto portale e digitando il numero della patente, l’autenticità del documento.

Così, se ci sono verifiche su strada, niente multe. E se si causa un incidente, la compagnia risarcisce i danni, come prevede la Rca.