in

Fiat Chrysler conferma la morte per COVID-19 di un suo dipendente a Betim

Fiat Chrysler Automóveis divisione brasiliana del gruppo italo americano ha confermato la morte per COVID-19 di uno dei suoi dipendenti nello stabilimento di Betim

Fiat Chrysler Betim

Fiat Chrysler Automóveis divisione brasiliana del gruppo italo americano ha confermato la morte per COVID-19 di uno dei suoi dipendenti nello stabilimento di Betim, nella regione metropolitana di Belo Horizonte, la scorsa settimana. Per motivi di privacy, il produttore automobilistico non ha rivelato il nome di questo dipendente. Sempre secondo FCA, non vi è alcun focolaio o incidenza di trasmissione della comunità presso l’hub automobilistico a Betim o in nessuna delle unità della società in Brasile.

L’Unione dei metalmeccanici di Betim e della regione ha garantito che, sin dall’inizio della pandemia, ha dialogato con le aziende della sua base rappresentativa per salvaguardare la salute dei lavoratori. “In un accordo con il nostro sindacato, Fiat Chrysler si è impegnata ad adottare diverse misure contro la possibile contaminazione da parte del nuovo coronavirus, ma, alla luce di questa nuova situazione, comprendiamo che devono essere adottate altre misure”, ha spiegato Aléx Custódio, presidente dell’Unione. Oggi la rappresentanza dei lavoratori ha inviato un documento alla FCA chiedendo alla società di adottare nuove misure preventive.

Antonio Filosa, CEO di FCA, ha dichiarato il 17 giugno alla CNN che almeno 18 impiegati in America Latina sono stati infettati dal coronavirus. Il produttore ha 26 mila dipendenti nella regione. Dalla ripresa delle sue operazioni l’11 maggio, Fiat Chrysler ha implementato un protocollo di sicurezza e prevenzione.

Questo include misure sanitarie aggiuntive in tutte le aree dell’impianto e autobus utilizzati per il trasporto dei dipendenti, l’uso di mascherine da parte di tutti i dipendenti, la riformulazione di tutti i lavori per garantire una distanza di sicurezza tra i dipendenti, oltre al monitoraggio quotidiano dello stato di salute di tutti i dipendenti attraverso un’applicazione digitale e il controllo della temperatura di tutte le persone che accedono alla fabbrica.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler: adesso è ufficiale l’apertura di una nuova fabbrica a Betim

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento