in

FCA: UAW risponde alle preoccupazioni sul coronavirus negli impianti di Detroit

UAW ha risposto alle preoccupazione dei dipendenti dello stabilimento FCA di Detroit con un comunicato

FCA
FCA

Diversi lavoratori dello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles Sterling Heights hanno espresso preoccupazione per il coronavirus. Molti dipendenti dello stabilimento hanno rifiutato di lavorare sabato a causa di problemi di sicurezza. È stato testato un dipendente dello stabilimento di Sterling Heights. Ieri, FCA ha riferito che l’area di lavoro della persona è stata disinfettata. Inoltre recentemente, le preoccupazioni del coronavirus hanno colpito anche un altro impianto Fiat Chrysler a Detroit, interrompendo la linea presso lo stabilimento di assemblaggio di Jefferson North una settimana dopo che la società ha raggiunto la piena produzione.

I lavoratori dello stabilimento di Detroit si sono rifiutati di tornare venerdì per timori di essere stati esposti al coronavirus. Nel frattempo, FCA ha riferito che non c’erano casi confermati nello stabilimento di Detroit. Giovedì la casa automobilistica ha riferito che un dipendente è stato mandato per malattia. Quel dipendente che è stato mandato a casa malato è risultato negativo per COVID-19. In risposta alle preoccupazioni dei dipendenti FCA, la UAW ha rilasciato la seguente dichiarazione:

La priorità di UAW è la sicurezza dei nostri membri, delle loro famiglie e comunità. In base ai protocolli che abbiamo elaborato in caso di dubbi, UAW e i nostri membri lavorano con FCA per affrontare tali problemi. In questo caso si è trattato di una pulizia profonda dell’area e delle misure di sicurezza ”, ha dichiarato Brian Rothenberg, Senior Communications Advisor di UAW.

Ti potrebbe interessare: I lavoratori di Fiat Chrysler di Detroit fermano la produzione per il secondo giorno