in

Mercato auto UK chiede il supporto del governo per riprendersi dalla crisi

A rischio un posto di lavoro sui sei nel settore automobilistico

La dura realtà per il settore automobilistico britannico, causata dall’emergenza coronavirus, è stata messa sotto la lente nel nuovo report pubblicato dalla Society of Motor Manufacturers and Traders (SMMT). La nuova analisi rivela che fino a un posto di lavoro su sei è a rischio. Con un terzo dei lavoratori del settore automobilistico già licenziato, è necessario che il governo metta a disposizione un pacchetto di supporti per salvaguardare i posti di lavoro.

Più di 6000 tagli di posti di lavoro nel settore automotive nel Regno Unito sono stati annunciati questo mese a seguito di blocchi globali, mercati chiusi e stabilimenti chiusi. Le concessionarie in Inghilterra e Galles stanno riaprendo e le linee di produzione stanno riprendendo gradualmente. Tuttavia, la riduzione della domanda e il distanziamento sociale stanno rallentando la produttività.

Mercato auto UK SMMT
Mercato auto UK, un posto di lavoro su sei è a rischio

Mercato auto UK: SMMT afferma che sono necessarie delle misure per continuare la ripresa del settore

SMMT chiede al governo di affrontare questo problema con un pacchetto di supporti dedicato all’intero settore per favorire la domanda e facilitare il flusso di cassa. Ad esempio, la società fa riferimento a delle misure per accedere illimitatamente ai finanziamenti di emergenza, per ridurre l’IVA, per il lavoro a tempo determinato permanente e altro ancora cosicché i consumatori acquisiscano nuovamente fiducia.

In merito a ciò Mike Hawes, amministratore delegato di SMMT, ha dichiarato: “Il settore auto di UK è molto forte. Tuttavia, il blocco prolungato ha ridotto la liquidità e le pressioni stanno diventando più acute man mano che le spese riprendono prima che le fatture vengano pagate. Un terzo della nostra forza lavoro rimane al lavoro e vogliamo che il personale torni a lavorare”.

L’ad ha proseguito dicendo: “L’intervento del governo è stato senza precedenti ma il lavoro non è ancora finito. Proprio come abbiamo visto in altri paesi, abbiamo bisogno di un pacchetto di supporto per ripartire, costruire domanda, volumi e crescita e mantenere il Regno Unito all’avanguardia nel settore automobilistico globale per guidare investimenti a lungo termine, innovazione e crescita economica. Il supporto fornito ora è un investimento nel futuro di uno dei beni più preziosi della Gran Bretagna“.

Mercato auto UK SMMT

Le aziende potranno investire in nuove competenze, strutture e tecnologie

La crisi riguardante i posti di lavoro viene amplificata ulteriormente dalla Brexit. Entro la fine del periodo di transizione sarà messo in atto un accordo completo a costo zero che permetterà alle imprese di effettuare investimenti in nuove competenze, strutture e tecnologie che saranno parte integrante del futuro carbon-neutral del Regno Unito.

Il covid ha consumato ogni centimetro di capacità e l’industria non ha le risorse, il tempo e né la chiarezza per prepararsi a un ulteriore shock di una dura Brexit. Ecco perché dobbiamo supportare i negoziati per garantire un accordo di libero scambio globale con l’UE. Con un accordo del genere è possibile una forte ripresa, possiamo salvaguardare l’industria e la nostra reputazione di una destinazione attraente per gli investimenti esteri e un importante operatore commerciale“, ha spiegato Hawes.

Mercato auto UK SMMT

Il secondo rapporto commerciale annuale per il 2020 stilato da SMMT rivela che una Brexit senza accordi potrebbe rendere il Regno Unito il decimo esportatore mondiale di merci. L’impatto della pandemia sulla produzione ridurrà i volumi annui di produzione di auto e veicoli commerciali leggeri di un terzo a sole 920.000 unità in tutto il 2020. Con un accordo di libero scambio privo di tariffe, la ripresa dovrebbe richiedere fino a 5 anni, con una produzione che raggiungerà i livelli previsti di 1,35 milioni di unità entro il 2025.

Attualmente, il settore automobilistico è molto importante per il Regno Unito a livello economico poiché esporta più beni di qualsiasi altro settore, genera miliardi per l’economia e supporta circa 168.000 posti di lavoro altamente qualificati e ben pagati. Il rapporto commerciale 2020 della Society of Motor Manufacturers and Traders, infine, mostra il potenziale per sfruttare questo successo man mano che i mercati globali si riprendono.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento