in

Fiat Chrysler e la startup Voyage sono partner per la guida autonoma

La startup di veicoli a guida autonoma Voyage ha dichiarato lunedì di aver siglato un accordo con Fiat Chrysler per la fornitura di veicoli

Voyage
Voyage

La startup di veicoli a guida autonoma Voyage ha dichiarato lunedì di aver siglato un accordo con Fiat Chrysler per la fornitura di veicoli appositamente costruiti, una partnership che contribuirà ad accelerare il suo piano di lancio di un servizio di guida senza conducente. Voyage, una startup di tre anni che verifica e gestisce un servizio di guida autonoma (con operatori di sicurezza umana) nelle comunità di pensionati della California e della Florida, ha iniziato modificando i veicoli Ford Fusion. La società ha quindi iniziato a modificare il Minivan Chrysler Pacifica Hybrid con la sua tecnologia di veicolo autonoma.

Questo nuovo accordo, che era in via di elaborazione da quasi due anni, segna un passo fondamentale nel piano di Voyage di distribuire veicoli completamente senza conducente come servizio di guida. Illustra anche il ruolo sempre più importante di Fiat Chrysler come fornitore per gli sviluppatori AV. La casa automobilistica ha già un accordo con la società di veicoli autonomi Waymo per fornire migliaia di minivan Chrysler Pacifica appositamente costruiti. FCA ha inoltre stretto una partnership con Aurora per sviluppare veicoli commerciali a guida autonoma.

L’approccio di Fiat Chrysler al rapido avanzamento della tecnologia autonoma dei veicoli è quello di concentrarsi sulle esigenze lato veicolo stabilendo collaborazioni intelligenti e strategiche che promuovono una cultura di innovazione, sicurezza e know-how, ha detto un portavoce dell’azienda. Nell’ambito di questo accordo con Voyage, Fiat Chrysler sta fornendo a Voyage Chrysler Pacifica ibride appositamente sviluppate per l’integrazione della tecnologia automatizzata. Questi veicoli sono dotati di personalizzazioni relative alla frenata e allo sterzo necessarie per distribuire in sicurezza veicoli senza conducente.

Fiat Chrysler ha definito l’accordo più di un semplice contratto di fornitura, rilevando che fornirà supporto a Voyage per comprendere le caratteristiche, il funzionamento e la tecnologia del veicolo. “Questa opportunità offre ai team di progettazione e sviluppo del prodotto di Voyage e FCA una maggiore comprensione dell’impatto dell’uso della tecnologia AV sul veicolo sottostante, riducendo la curva di apprendimento per tutti e guidando lo sviluppo futuro del veicolo”.

 

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento