in

FCA e PSA confermano la fusione tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021

Il gruppo francese PSA e quello italo americano FCA hanno confermato la loro volontà di fondersi tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021

Fusione FCA PSA

Il gruppo francese PSA e quello italo americano FCA hanno confermato la loro volontà di fondersi tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021, nonostante la pandemia di coronavirus. Lo ha annunciato il produttore italo americano, che ha registrato martedì un forte perdita trimestrale. “Nonostante questa situazione senza precedenti e inaspettata, FCA e PSA si impegnano a realizzare la fusione alla pari per creare un leader mondiale nel settore della mobilità”, ha dichiarato in una nota.

I due gruppi continueranno “a compiere progressi su vari aspetti per completare la fusione” e si sono impegnati a completare l’operazione entro “fine 2020 o inizio 2021”, ha dichiarato FCA. La decisione è stata confermata lo stesso giorno in cui Fiat Chrysler ha  annunciato di aver subito una perdita netta di 1,7 miliardi di euro nel primo trimestre, a causa del crollo del mercato mondiale a causa della pandemia.

Il fatturato del gruppo, che comprende i marchi Fiat, Chrysler, Jeep, Maserati, Alfa Romeo, Dodge e Ram, è diminuito del 16%, registrando 20.560 milioni di euro, contro 21.710 milioni di euro calcolati dagli analisti. Il gruppo aveva modificato le sue previsioni per il 2020 il 18 marzo a causa dell’impatto dell’epidemia di coronavirus sul mercato automobilistico e della chiusura di alcune fabbriche. La scorsa settimana il gruppo ha specificato che fornirà indicazioni sul futuro quando avrà una “visione completa” dell’impatto della crisi.

Ti potrebbe interessare: PSA non vuole aiuti dal governo in quanto potrebbe complicare la fusione con FCA

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento