in

Ecclestone: “La Ferrari può lasciare la F1 e sarà comunque grandiosa”

Secondo Ecclestone la Ferrari sopravviverebbe anche in caso di addio alla Formula 1 per via della sua storia

Ecclestone

Bernie Ecclestone, ex CEO di Formula 1, ha spiegato che la Formula 1 perderebbe molto senza la Ferrari in griglia. Al contrario, crede che il marchio italiano manterrebbe il suo status elevato grazie alla sua lunga storia nel mondo degli sport motoristici. Ecclestone ha commentato che ha sempre ignorato le continue minacce della Ferrari di abbandonare la Formula 1. Pensa che se il team Maranello avesse voluto abbandonare la categoria, lo avrebbero già fatto.

“Non ho mai prestato attenzione a loro. Sono un uomo che guarda solo ciò che vuole. Se la Ferrari voleva andarsene, allora avrebbero dovuto. E non hanno mai voluto”, ha detto Ecclestone in un’intervista con la rivista Autocar. “Penso che la Formula 1 senza la Ferrari non sarebbe buona. Ma il marchio Ferrari è così grande che potrebbe lasciare la Formula 1 ed essere comunque eccezionale. Anche quando non vincono, se chiedi a qualcuno per strada chi ha vinto la Coppa del Mondo tutti diranno Ferrari “, ha aggiunto.

Ecclestone ammette che non gli manca la Formula 1. Resta in contatto con le persone con cui si è circondato nei suoi anni come amministratore delegato del Grande Circo: “No. Parlo ancora con le stesse persone. Vengono a trovarmi e mi chiedono le mie opinioni”. Ecclestone pensa che la grande colpa dell’attuale Formula 1 sia la mancanza di lotte tra le squadre per la vittoria. Per fare ciò, esorta Liberty Media a privilegiare l’intrattenimento rispetto a una tecnologia all’avanguardia.

“Ora ci sono molte idee per favorire i sorpassi, ma la verità è che le gare di oggi non sono così diverse da quelle di prima. Ciò che serve è la competizione. Quando una squadra domina tutto è frustrante”. “Dobbiamo assicurarci che la Formula 1 sia intrattenimento. Ritornerei ai vecchi motori che fanno rumore e sono interessanti. Non mi pare che i motori di oggi, anche se sono il miglior pezzo di ingegneria, sono nell’interesse pubblico.”

Un altro errore che evidenzia Ecclestone è la grande restrizione che i piloti hanno sia dentro che fuori pista. Ritiene che i regolamenti debbano essere riscritti per mostrare un lato più espressivo e umano dei concorrenti. “Qualcuno deve infrangere il regolamento e scrivere nuove regole. Dobbiamo mantenere le basi della F1 ma stare lontano da tutte queste cose ad alta tecnologia. “E poi dobbiamo smettere di dire ai piloti cosa non possono fare. Voglio vedere gli atleti al limite. Non fino al punto di un incidente, ma una gara corretta con combattimenti corpo a corpo”, ha detto Ecclestone.

Ti potrebbe interessare: Ecclestone: “Vettel è sottovalutato, Hamilton ha sempre avuto la macchina migliore”

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento