in

FCA: la Fiom commenta la ripresa produttiva della prossima settimana

Dal 27 aprile ripartiranno 5 stabilimenti di FCA in Italia

Come comunicato nel corso della giornata di ieri ai sindacati, FCA si prepara alla ripresa produttiva in Italia già dal 27 aprile. L’azienda, infatti, prevede di riprendere la produzione della Sevel prima del 4 maggio chiedendo un’apposita deroga per avviare la linea di produzione del Ducato, progetto ritenuto “strategico”. In parallelo allo stabilimento Sevel, l’azienda riprenderà le attività anche in quattro stabilimenti italiani (Melfi, Mirafiori, Pomigliano d’Arco e Termoli) ed, in particolare, in specifici reparti di componentistica collegati alla produzione Sevel.

A distanza di poche ore dall’annuncio ufficiale, arriva la presa di posizione della Fiom in merito alla ripresa delle attività produttive di FCA prima del 4 maggio. In una nota, infatti, il sindacato ha dichiarato “La Fiom ritiene fondamentale l’applicazione dell’accordo sottoscritto con Fca. L’eventuale ripartenza della Sevel prima del 4 maggio è di fatto la partenza di più stabilimenti in più regioni, dalla Puglia al Molise alla Campania al Piemonte oltre a diverse aziende della componentistica situate non solo in Abruzzo. In tutti gli stabilimenti verificheremo e monitoreremo la concreta realizzazione delle linee guida e del Protocollo per ridurre al minimo il rischio di contagio”

Da sottolineare l’importante riferimento al protocollo di sicurezza per ridurre i rischi di contagio e garantire la salute dei lavoratori. Tale protocollo, ricordiamo, è stato stabilito da un accordo tra FCA e sindacati ad inizio del mese di aprile. Grazie a questo protocollo, tutti i lavoratori potranno contare su di un apposito kit di protezione, con mascherine, guanti, occhiali protettivi e gel disinfettante, e gli stabilimenti saranno oggetto di costanti interventi di sanificazione. Da notare, inoltre, che l’accordo prevede anche una serie di modifiche alle attività aziendali per evitare assembramenti e mantenere il distanziamento sociale anche sulle linee produttive.

In merito alla sicurezza dei lavoratori, la Fiom ha specificato che “è necessario garantire che il sistema della mobilità pubblica sia fornita con il massimo grado di sicurezza” ed ha chiesto al Governo di “è necessario garantire che il sistema della mobilità pubblica sia fornita con il massimo grado di sicurezza” Ricordiamo, in ogni caso, che la ripresa produttiva prima del 4 maggio è collegata al rilascio di una specifica deroga da parte dei prefetti competenti per i vari stabilimenti che FCA vuole far tornare in attività già dalla prossima settimana.

FCA continua con le attività di ricerca e sviluppo in vista della ripresa produttiva di maggio

Nel frattempo, il Governo sta valutando i provvedimenti da mettere in atto a partire dal prossimo mese di maggio per quanto riguarda la ripresa produttiva delle attività “non essenziali”. Il premier Conte ha confermato che entro la fine della settimana saranno annunciati i provvedimenti che entreranno in azione a partire dal prossimo 4 maggio e che coinvolgeranno, direttamente, le attività produttive di FCA e di tutta la filiera automotive italiana.

Ricordiamo che, ad oggi, alcuni stabilimenti italiani di FCA sono già attivi, ma solo per le attività di ricerca e sviluppo con i test sulla nuova Fiat 500 a Mirafiori e le attività di collaudo per i modelli prodotti nello stabilimento di Melfi ed una nuova generazione di cambi prodotti nello stabilimento di Termoli e destinati ai nuovi motori mild hybrid del gruppo.

Dalla prossima settimana, dopo l’ok dei prefetti, partiranno nuove attività con la Sevel in prima linea per la produzione del Ducato e i vari reparti di componentistica. Per la ripresa produttiva degli altri stabilimenti di produzione sarà necessario attendere il mese di maggio. Da notare che lo stabilimento Alfa Romeo di Cassino dovrebbe ripartire solo dal 13 maggio ma, ad oggi, non è esclusa una possibile ripresa a fine maggio con ancora cassa integrazione nelle prossime settimane. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento