in

Fiat Chrysler estende lo stop alla produzione in Brasile fino a fine mese

Fiat Chrysler Brasile ha dichiarato nelle scorse ore di aver deciso di prolungare il periodo di interruzione delle attività produttive fino alla fine di questo mese

Fiat Chrysler Goiana
Fiat Chrysler Goiana

Fiat Chrysler Brasile ha dichiarato nelle scorse ore di aver deciso di prolungare il periodo di interruzione delle attività produttive fino alla fine di questo mese. In precedenza, la data prevista per il ritorno al lavoro era il 21 aprile. “Siamo soddisfatti degli sforzi di FCA per contribuire a contenere la diffusione di Covid-19 e preservare l’integrità dei suoi dipendenti e famiglie, fornitori, rivenditori, comunità e altri partner. L’adozione di misure preventive contro il contagio è il migliore modo di gestire questa crisi globale e di consentire presto il ritorno alla normale vita sociale e alle relazioni economiche “, afferma una dichiarazione firmata dai direttori degli stabilimenti brasiliani di FCA.

Nel documento, la società afferma di aspettarsi che tornerà presto alla normalità e alla pianificazione e di riprendere i volumi di produzione e di fornitura necessari per soddisfare la domanda. Se si verifica una modifica dello scenario pandemico e della data di ritorno, verrà emessa una nuova dichiarazione. Dal 26 marzo, in seguito alle raccomandazioni globali per contenere la diffusione del nuovo coronavirus, lo stabilimento Fiat Chrysler a Betim, nonché le unità di Goiana (PE) e Campo Largo (PR), hanno sospeso le loro attività inizialmente fino al 21 aprile. Di conseguenza, circa 10.000 dipendenti che lavoravano sulla linea di produzione sono stati messi a riposo e l’area amministrativa da sola opera in un ufficio a casa.

Ti potrebbe interessare: La deputata brasiliana Teresa Leitão chiede a FCA di fabbricare respiratori a Goiana