in

FCA limita ulteriormente le sue attività presso la sede di Auburn Hills

FCA ha deciso che il suo quartier generale di Auburn Hills limiterà ulteriormente l’attività immediatamente in risposta alla diffusione del coronavirus

FCA

FCA ha deciso domenica che il suo quartier generale di Auburn Hills limiterà ulteriormente l’attività immediatamente in risposta alla diffusione e al crescente allarme relativo al COVID-19, un giorno dopo che i dipendenti hanno ricevuto per e-mail i siti di possibile esposizione nel campus. “Insieme all’aumento del lavoro a distanza, abbiamo preso la decisione di posticipare il lavoro associato ai laboratori di prova e all’impianto pilota da lunedì 23 marzo“, ha dichiarato la società in una nota. “Questo rinvio sarà rivisto su base regolare e i dipendenti saranno avvisati quando intenderemo riprendere le operazioni.”

FCA ha deciso che il suo quartier generale di Auburn Hills limiterà ulteriormente l’attività

La decisione ha seguito intense trattative tra l’azienda e i funzionari della UAW, secondo fonti vicine ai colloqui. Dipendenti sindacali e non sindacali lavorano nel sito di FCA che impiega più di 10.000 persone. La maggior parte dei colletti bianchi aveva già iniziato a lavorare in remoto. I membri di UAW sono rimasti sul posto, insieme ai loro supervisori immediati.

Cindy Estrada, vice presidente e capo negoziatore di UAW con FCA, ha dichiarato domenica alla Free Press: “La UAW ha lavorato 24 ore su 24 con FCA per garantire la sicurezza dei nostri membri, delle loro famiglie e del pubblico. La decisione odierna di FCA è un altro passo importante nel seguire le linee guida del CDC e nel contribuire ad appiattire la crescita di questa pandemia e proteggere la salute e la sicurezza dei nostri membri. ”

Ti potrebbe interessare: FCA India sospende la produzione nello stabilimento di Ranjangaon

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento