in ,

Multe in auto da coronavirus: cosa viene punito

Le regole per gli spostamenti in macchina, ora che siamo in piena pandemia

auto corona

Quali sono le multe in auto da coronavirus? Iniziamo a dire che il Codice della Strada vale eccome. Anche se ci sono poche auto, pure se la strada è sgombra. Viene punito qualsiasi eccesso di velocità, chi passa col semaforo rosso, chi sosta senza permesso su strisce blu e gialle. Al massimo, a Milano, è stata spenta l’Area C, così come l’Area B. Ma ci sono anche regole specifiche per gli spostamenti con la pandemia.

Se Polizia o Carabinieri fermano un automobilista, possono contestargli che rientrava presso il proprio domicilio, o abitazione o residenza senza comprovati motivi. O che si spostava con il mezzo (o a piedi) senza:

  • comprovate esigenze lavorative;
  • situazioni di necessità;
  • comprovati motivi di salute.

Sanzioni per spostamenti non consentiti in piena pandemia

Attenzione: scattano l’arresto fino a tre mesi oppure l’ammenda fino a 206 euro chi vìola i provvedimenti che vietano di spostarsi senza motivo: articolo 650 del Codice Penale. Se si va in giro con falsa autocertificazione, stando al decreto 445/2000, c’è la reclusione fino a 6 anni. Poi qualcuno va oltre: per chi circola coi sintomi del corona, si ha il delitto colposo contro la salute pubblica con reclusione fino a 12 anni in caso di morte. C’è invece la violazione dei provvedimenti dell’autorità guidando col coronavirus: processo per lesioni o tentate lesioni volontarie, con reclusione da 3 a 7 anni.

Cosa c’è scritto nel verbale se si viene fermati col decreto coronavirus

In base al decreto coronavirus, sul verbale, cosa c’è scritto? Gli ufficiali e agenti di Polizia procedevano al controllo della persona in rubrica meglio generalizzato. Obiettivo: assicurare i corretti adempimenti imposti dal decreto, nonché per quanto disposto dal protocollo d’intesa tra il ministero della Salute. Questo comportamento costituisce la violazione del decreto e viene punito, salvo che non costituisca più grave reato, secondo quanto stabilito dall’articolo 650 del Codice Penale. Si dà atto che all’interessato è stato redatto e notificato verbale di identificazione, elezione e dichiarazione di domicilio.

Subito dal proprio avvocato dopo la multa da coronavirus

Le possibilità sono due: o si accetta l’avvocato d’ufficio; o ci si avvale dell’avvocato di fiducia. Siamo nel penale, attenzione. Non nel Codice della Strada. Le cose cambiano, la situazione è molto più pesante. Col rischio di sporcare la fedina penale: come avere un precedente. Al successivo reato, il precedente pesa parecchia. Si è pregiudicati. Comunque, non si può pagare niente subito, nonostante le bufale sul web.