in

Dodge Challenger: due esemplari widebody modificati mostrati a Tokyo

Varie modifiche estetiche applicate dal tuner Rohan Izawa Art Design su questi due esemplari della potente muscle car

Dodge Challenger Rohan Izawa Art Design

Al Salone di Tokyo, le auto giapponesi modificate sono uno spettacolo molto comune. Tuttavia, ci sono anche parecchi veicoli modificati provenienti dagli Stati Uniti. Per l’edizione 2019, Rohan Izawa Art Design ha deciso di mettere in mostra due Dodge Challenger modificate che sono fra le auto statunitensi migliori esposte durante il salone.

Il primo esemplare è una SRT Hellcat rifinita in una brillante tonalità di rosso. Chiaramente ispirata alla recente Challenger Widebody introdotta dalla stessa Dodge, il veicolo modificato da Rohan arriva con passaruota allargati, anche se la larghezza sembrerebbe essere maggiore di quella del modello originale.

Dodge Challenger Rohan Izawa Art Design
Dodge Challenger 392 Hemi Scat Pack Shaker

Dodge Challenger: Rohan mostra due esemplari widebody completamente modificati al Salone di Tokyo

Le modifiche apportate dal tuner continuano con un set di cerchi aftermarket e una livrea molto particolare, caratterizzata da elementi splendidamente incorporati nella finitura rossa metallizzata. Da notare anche l’assetto ribassato.

Per quanto riguarda la seconda Dodge Challenger sempre di Rohan Izawa Art Design, sembrerebbe essere una 392 Hemi Scat Pack Shaker dotata di passaruota allargati. Inoltre, troviamo un set di cerchi cromati a cinque razze, delle minigonne laterali estese, un nuovo diffusore affilato e una livrea forse ancor più accattivante di quella vista sull’altro esemplare della potente muscle car.

Dodge Challenger Rohan Izawa Art Design
Dodge Challenger SRT Hellcat

Purtroppo, non sappiamo se la società di tuning abbia apportato alcune modifiche alla parte meccanica. Rohan è un tuner molto famoso e ha un sacco di esperienza alle spalle quando si tratta di creare auto selvagge.

Ad esempio, al Tokyo Auto Salon di tre anni fa ha presentato una particolare Nissan GT-R in oro cromato che fino ad oggi resta una delle iterazioni più notevoli della sportiva giapponese.