Assicurazione in scadenza: rinnovala con la tariffa più conveniente

Cerca il preventivo più favorevole prima della scadenza della polizza rc auto, oggi è facile e veloce.

Quando si avvicina la scadenza dell’assicurazione, ormai sapete bene che non esiste più il tacito rinnovo a scadenza di contratto, per cui le compagnie assicurative sono tenute a inviare trenta giorni prima dell’ultima giornata disponibile per essere perfettamente in regola, l’attestato di rischio ove sono contenute tutte le informazioni necessarie e utili per eventualmente chiedere un altro preventivo.

Ormai l’automobilista non è più costretto a eseguire disdetta o accettare il prezzo indicato dalla sua assicurazione, nonostante ci siano 15 giorni di tempo per stipulare un nuovo contratto, dopo il termine indicato sul tagliando di controllo, bastano ormai pochi passaggi per visualizzare in pochi minuti diversi preventivi di spesa convenienti, spesso più favorevoli del prezzo proposto dalla compagnia in atto di contratto e mettersi in regola entro i termini previsti. Ricevendo l’attestato di rischio sapete che avete un mese di tempo per prendere tutte le informazioni del caso, basta sedervi al computer e con un accesso a internet e ricevere in pochi istanti il preventivo più favorevole per la vostra assicurazione auto RC, quella civile obbligatoria per legge.

Nel web ci sono i siti di comparazione prezzi che vi permettono di visualizzare diversi risultati, tante compagnie conosciute e famose che offrono il loro preventivo di spesa in base alle informazioni che avete inserito. Il prezzo è influenzato da ciò che avete scritto voi stessi, ossia dalle informazioni contenute anche nell’attestato di rischio: classe di appartenenza, se avete avuto incidenti nell’ultimo anno e tutto ciò che tale sinistro ha comportato, oltre i dati personali e specifici del mezzo da assicurare.

Clausole favorevoli

Le clausole favorevoli solo indicate dalla compagnia assicurativa tramite le quali si possono ottenere ulteriori sconti sul prezzo finale; sono opzioni di scelta spesso limitative che l’assicurato deve ben valutare in fase contrattuale, come ad esempio l’esclusività della guida del mezzo assicurato, o anche il chilometraggio previsto, ossia se l’assicurato è un guidatore assiduo, costretto a prendere la propria automobile per spostarsi quotidianamente per andare a lavoro, oppure se trattasi di utente che utilizza i mezzi pubblici nella sua quotidianità e l’uso dell’automobile è destinato a rare occasioni di svago come durante il fine settimana. Queste sono alcune scelte che possono influire notevolmente sul preventivo offerto dalla compagnia.

Garanzie accessorie

Garanzia-Accessoria-Furto-e-IncendioQuando si valutano i preventivi, spesso si legge “garanzie accessorie”, ossia delle possibilità di scelta in più, che l’automobilista dovrebbe imparare a conoscere e valutare bene quando stipula un contratto assicurativo. Che cosa sono? Trattasi della clausola furto e incendio atta a preservare l’assicurato nel caso in cui accadono gli eventi indicati dalla polizza stessa, così come anche gli atti vandalici; queste condizioni potrebbero essere utili per gli acquisti delle nuove vetture.

Se l’assicurato non è interessato, deve porre attenzione al contratto prima di firmarlo, tal volta alcune compagnie sono solite presentare tali scelte in aggiunta alla RC auto, ossia quella obbligatoria per legge, anche se ormai tali indicazioni non dovrebbero più comparire, su invito dell’IVASS, ossia l’organo di controllo sulle assicurazioni, che ha vietato alle compagnie assicurative di eliminare tali postille; deve essere il guidatore stesso a indicare tale volontà.

E poi ci sono anche altre postille quali ad esempio la tutela del conducente o anche l’assistenza stradale; se l’assicurato decide di eliminarle o non di non volerle includere nel contratto, il prezzo potrebbe essere ancor più favorevole.

telecamereper taglieno elettronicoIl mese di aprile 2015 rappresenta un momento storico nel mondo delle automobili, i contratti redatti da questo mese in poi, dovranno inviare agli assicurati tutta la documentazione on line, tramite indirizzo e mail, compreso il tagliando elettronico, il cui utilizzo è entrato in vigore proprio dal codesto mese, e ci sarà tempo fino al termine del mese di ottobre 2015 per mettersi in regola e applicare il tagliando elettronico, tramite il quale il controllo avverrà direttamente tramite dispositivi elettronici, leggendo in maniera automatica il numero della targa del veicolo in transito davanti suddetti congegni.

La riduzione del materiale cartaceo permette alle compagnie assicurative di ridurre costi ed eventuali frodi assicurative, causali importanti che hanno permesso negli ultimi mesi la riduzione dei prezzi delle tariffe assicurative, ciò comporta un’elevata concorrenza nel settore, che va a favore dell’automobilista, che può avere un’ampia scelta nel mercato.