Auto a metano, buone novità dall’UE

Auto a metano incentivi UE

Ci sono buone novità riguardo gli incentivi UE sulle auto a metano, con l’Unione Europea che per il futuro vorrebbe puntare forte sulla diffusione di questo tipo di carburante per le vetture, economico e poco inquinante per l’ambiente, che nulla ha a che vedere con benzina e diesel per ciò che riguarda entrambi i fattori.

Un fattore che frena la voglia di molti automobilisti italiani ed europei, intenzionati all’acquisto di auto a metano per risparmiare sul carburante e sull’emissione di CO2, è il lo sforzo economico fisso che come abbiamo già analizzato (clicca qui per saperne di più) è superiore rispetto a motori benzina e diesel.

Incentivi UE per le auto a metano, novità interessanti

Per favorire l’acquisto di auto a metano e abbattere il problema principale (fattore economico) che non sta vedendo grandi numeri sugli acquisti in Europa, l’UE ha pronti degli incentivi molto interessanti, per dare la svolta decisiva al mercato.

In più, l’UE ha in programma per i prossimi anni la regolamentazione sulla costruzione di distributori di metano: a partire dal 2025, infatti, sulle strade extraurbane principali di tutta l’Unione Europea, la distanza tra un distributore e l’altro potrà essere al massimo pari a 150 chilometri.

L’Italia, che è attualmente uno dei paesi europei dove si è maggiormente sviluppata la vendita di auto a metano, potrà così vedere un notevole sviluppo del settore, con relativi buoni riscontri sul fattore dell’inquinamento ambientale.