Maserati: si è spento a soli 59 anni l’ex CEO Martin Leach

maserati
Maserati: addio a Martin leach ex CEO
Grave lutto nel mondo dell’automotive e anche di Maserati. All’età di 59 anni anni si è infatti spento Martin Leach ex Amministratore delegato della casa automobilistica del Tridente. Leach, ingegnere e manager inglese, è stato autentico protagonista di una carriera fuori dal comune per quello che concerne il settore dell’automotive. La morte non è stata una cosa improvvisa, a portarlo via è stato infatti un brutto male che non gli ha lasciato nessuna speranza. E’ stata la NextEV, start-up cinese da lui fondata a dare la notizia della sua dipartita nelle scorse ore.

Maserati: addio all’ex CEO Martin Leach

Proprio di questa start up Martin Leach era attualmente vice presidente, una carica ricoperta dal 2015. La sua carriera nel mondo dell’automotive ha avuto inizio nel 1979, quando Leach entrò a far parte come dipendente di Ford, dove rimase sino al 2003. In Ford il dirigente era riuscito a scalare tutte le posizioni. Nel 1996 era riuscito a diventare Managing Director del brand Mazda. Inoltre nel 2002 era divenuto presidente di Ford Europa. Nel 2002 arriva la svolta, Martin leach infatti lascia il suo incarico, divenendo due anni più tardi Chief Executive Officer di Maserati in Italia.
Leggi anche: Alfa Romeo ad ottobre 2016 in Italia è cresciuta del 31,31 per cento
maserati
Maserati: addio a Martin LEach ex amministratore delegato della casa automobilistica del Tridente che ci lascia a soli 59 anni

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Sportwagon 2018: l’ultimo render piace tanto

Tra il 2004 e il 2005 fu CEO di Maserati

Il ruolo di CEO in Maserati fu ricoperto da Martin Leach tra il 2004 e il 2005. La sua morte è stata annunciata in un post su Twitter per NextEV. Il Tweet è stato collegato ad una relazione apparsa su Motorsport.com, che  ha fatto luce sulla causa della sua morte.

Martin Leach, come abbiamo accennato poc’anzi, in questa ultima fase della sua vita faceva parte di NextEV, start up per la creazione di super auto high-tech con sede a Shanghai e San Jose, California. L’azienda è presente in sei sedi in Europa, Asia e negli Stati Uniti e prevede di costruire una forza lavoro globale di 5.000 dipendenti entro la fine del 2017, così come riferito il mese scorso dalla rivista Autocar.

  • gil upnatistim

    RIP

  • Callisto Bonato

    Condoglianze..D’altronde il destino non guarda in faccia a nessuno. Grazie per quello che ha fatto per l’Italia..