Alfa Romeo: ‘Noi siamo Giulietta’ trionfa al Best Events Awards 2016

Alfa Romeo
Alfa Romeo: l’evento per il lancio Noi siamo Giulietta si aggiudica il 1° premio al Best Events Awards 2016

 “Noi siamo Giulietta” è un evento che è stato realizzato in occasione della presentazione ufficiale della nuova versione di Alfa Romeo Giulietta nel febbraio del 2016. Questa manifestazione ha avuto un importante riconoscimento nelle scorse ore. Infatti questa kermesse ha vinto il premio al Best Events Awards 2016 nella categoria B2I (Business to Internal). L’evento Noi siamo Giulietta è stato realizzato esattamente lo scorso 24 febbraio in contemporanea a Torino e Arese.

Alfa Romeo: ‘Noi siamo Giulietta’ spopola

‘Noi siamo Giulietta’ è stato organizzato da AWE Events con l’obiettivo di coinvolgere i dipendenti della gloriosa casa automobilistica del Biscione, offrendo loro in anteprima il nuovo modello che poi fu presentato ufficialmente al resto del mondo durante il Salone auto di Ginevra 2016. La cosa che ha fatto si che la manifestazione ottenesse il primo premio al Best Events Awards 2016, così come precisato dalla giuria, è stato il fatto che tale evento è riuscito a creare una grande attesa e partecipazione da parte dei dipendenti di Fiat Chrysler Automobiles per quanto concerne la serata.

L’evento di alfa Romeo ha visto ospiti illustri a Torino e Arese

Basti pensare che nei giorni successivi all’evento organizzato da Alfa Romeo, Facebook e Instagram sono stati letteralmente invasi da foto e video della serata,  le quali hanno testimoniato il grande entusiasmo suscitato tra coloro che hanno partecipato all’occasione da questo evento.  L’evento si è svolto in due luoghi diversi Arese e Torino ma in contemporanea. Ad Arese ‘Noi siamo Giulietta’ è avvenuto al nuovo Museo Alfa Romeo, alla manifestazione è intervenuta anche la celebre Skin, leader degli Skunk Anansie e giudice del talent show di Sky, X-Factor Italia sino alla scorsa edizione.

In totale ad Arese oltre 1500 persone hanno preso parte all’evento. Un numero maggiore di persone ha pero interessato l’altro evento che si è svolto a Torino dove  si è svolto uno show emozionante che ha visto la partecipazione di circa 5000 dipendenti di Fiat Chrysler Automobiles in una serata che, condotta da DJ Ringo di Virgin Radio, ha visto la presenza di grandi ospito come Piero Pelù e Marky Ramone – batterista degli storici Ramones.La scenografia, davvero imponente è stata uno dei fattori che hanno finito per regalare questo importante riconoscimento a ‘Noi siamo Giulietta’. La produzione dei due show a Torino e Arese ha coinvolto oltre 100 tra progettisti, produttori, tecnici e artisti.

Leggi anche: Fiat Chrysler: negli Usa gli sconti sui Pick Up creano problemi a GM

Alfa Romeo Logo
Alfa Romeo

Leggi anche: Fiat-Chrysler prosegue i colloqui contrattuali con i lavoratori canadesi

Dal Biscione traspare soddisfazione

Uno dei due direttori di produzione di ‘Noi siamo Giulietta‘ ha raccolto con soddisfazione il riconoscimento ottenuto dalla sua manifestazione. Ci riferiamo a Luigi De Franco il quale ha voluto precisare che si tratta di un evento per la cui organizzazione sono state necessarie 3 settimane. Si è trattata di una grande sfida che però a quanto pare ha raggiunto il successo sperato. Ovviamente anche in casa Alfa Romeo traspare soddisfazione per l’importante premio ottenuto dall’evento che è stato realizzato allo scopo di lanciare la nuova versione di Alfa Romeo Giulietta nel migliore dei modi.

  • Alessandro

    Quello che conta sono i numeri delle vendite e non la fuffa creata da saltimbanchi di turno

  • Blackimp

    stanno pompando la Giulietta sulla scorta della Giulia per venderne il più possibile prima di decidersi a riprogettarla come dio comanda. metaforicamente stan cercando di svuotare gli scaffali perché secondo me ne han vendute troppo poche o forse cercano di avere un po’ più di risorse per la prossima. in ogni caso mi sembra una forzatura. la Giulietta attuale ha raggiunto il suo limite di appetibilità secondo me.

    • Des Troyer

      Tutto ciò è buono.

      • Blackimp

        bah dipende: se ti piace la Giulietta attuale e la vuoi comprare ok. Per me no perché sono probabilmente costretto a cambiare tra poco la mia 2 volumi e la Giulietta attuale mi attira sempre meno per un sacco di ragioni quindi comprerei una Audi A 3 e dovrei dare soldi ai tedeschi. Non è una cosa che mi rende felice.

        • Des Troyer

          A me Giulietta è sempre piaciuta, fin dal lontano 2010 anno di esordio. Certo, in gioco entrano gusti personali, è pacifico che può non piacerti, ci mancherebbe. Tornando al sunto dell’articolo, è giusto pubblicizzare al massimo un articolo che prima di un paio di anni non avrà il suo degno successore, ed ogni occasione è buona. Il nuovo modello sarà completamente nuovo, inedito, innovativo. Senza dimenticare che a Cassino si lavora e si fatica…

          • Blackimp

            si beh come in qualsiasi fabbrica di automobili. anch’io lavoro per avere i soldi con cui comprarmi l’auto e non è che devo darli ad Alfa per beneficenza. La Giulietta è sicuramente carina esteticamente – tranne la scanalatura squadrata bruttissima che si vede di 3/4 tra lunotto posteriore e il sedere, tutt’altro che rotonda – e ha alcuni pregi ma è piena di contraddizioni ed è stata pensata in economia. Dovrebbe essere una 2 volumi di un brand sportivo ma ha delle motorizzazioni benzina assurde: il piccolo 1.4 pompato fino a 170cv ma con una coppia che prima dei 2500 non dà e non è neanche veramente parsimonioso rispetto al competitor VW che è più brillante e consuma pure meno. 4.35 di auto per avere un bagagliaio di solo 350L e posti dietro non troppo comodi. Non rifaccio l’elenco. Ti faccio notare solo un particolare stupidissimo ma che ti dà l’idea di quale logica stesse dietro alla Giulietta: ma si può su una macchina che di listino arriva tranquillamente a 30k euro mettere un solo bocchettone dell’aria di dietro che sembra un povero ciclope ?? cosa devono fare i passeggeri, cercare di fottersi l’aria girando la bocchetta di nascosto quando l’altro si volta? è una cosa che mi mette una tristezza e una miseria, ed è una scemenza che a loro costerebbe 20 euro a macchina cambiare. Non parlo neanche delle plastiche perché mi interessano relativamente ma di come è stata pensata la attuale Giulietta, con che logica sono stati gestiti gli spazi. Non è una Giulia a 2 volumi, è una wanna be qualcosa che non è mai potuta essere. Ecco perché mi fa girare le palle che non la cambino in fretta. Sperano che accostarla alla Giulia a tutti gli eventi faccia pensare che sia una macchina dello stesso livello ma più piccola. Non lo è per niente. Ecco perché mi fa incazzare, perché se fosse invece come vogliono far credere darei volentieri i soldi al nostro brand. Invece quella macchina scompare di fronte anche ad una bruttissima Golf che ha una logica impeccabile nella gestione degli spazi e un ottimo 1.4 benzina – fermo restando che motorini così piccoli pur turbo non li vorrei più vedere su un’alfa. Almeno un 1.8 per 180-200cv mi sembra dignitoso e no non è vero che consuma di più perché anzi semmai si usura meno dovendo ruotare a meno giri e ci sono un sacco di tecnologia per iniettare meno benzina quando non serve potenza (tra cui la multiair). Insomma mi spiace ma sembra un po’ una presa in giro tutta questa pubblicità

            • Des Troyer

              Il tuo ragionamento ha dei timori fondati, ne prendo atto. Però:
              Tu dici che Giulietta è stata pensata come un’auto da wanna be, con trovate troppo economiche, ecc. ma allora perché ti sorprendi se dietro la bocchetta dell’aria è unica e non sdoppiata? Giulietta è stata fatta in economia;
              Golf ha motori più prestanti, Giulietta ha un misero 1.4 dopato fino alla morte? Giulietta è stata fatta in economia. Voglio dire, tu hai tutte le ragioni del mondo ad incazzarti, ma ti ricordo che Giulietta (che come dici tu è stata fatta in economia), quando è uscita nel 2010, non era un restyling di un modello già esistente, era un modello inedito, con tutte le beghe che ciò poteva comportare. Il paragone con la Golf arriva fino ad un certo punto proprio perché Golf esiste dal paleozoico. Ne convieni che aggiornare un modello è più veloce (ed economico) di progettarne uno nuovo?

              • Blackimp

                non sono sicuro di aver capito. Dico che preferirei che velocizzassero l’uscita della prossima Giulietta anziché continuare a propinare questa come se fosse alla stessa altezza della Giulia. Loro vogliono prima riempire i vuoti della gamma – quindi il suv, forse la berlina lunga ecc – ma è una sciocchezza secondo me perché il segmento C ha un mercato enorme in Europa e quando uno vede e legge della Giulia poi va in concessionario per prendere una 2 volumi e vede la Giulietta, all’inizio può anche esserne contento ma dopo un paio di ragionamenti si rende conto che non vale più la pena a meno di avere FORTI sconti e si rivolge altrove.
                Si la Giulietta era pensata in economia ma non è venduta in economia. Una ford focus in versione ST style – non la ST vera e propria – con un 1.5 benzina brillante, ha un prezzo finale ben più basso di una Giulietta super, e ha molta più dotazione e te la porti via con 22K euro. Anche la varietà dei colori è notevole in casa ford e non hanno costi proibitivi come il triplo strato del rosso giulietta – ma un rosso metallizzato normale che non costi 2000 euro è impossibile per loro? bisogna rassegnarsi a quel rosso alfa mezzo rosato spento? mah

                • Des Troyer

                  Questo modello di Giulietta muore così come lo vedi ora, non faranno ulteriori clamorosi aggiornamenti. Quindi, se il tuo cruccio è volerne una come la pensi te, mettiti il cuore in pace e pigliati l’Audi. Fidati ragazzo mio, è meglio così. La potrai sempre versare qualora il nuovo ed inedito modello avrà il potere di sedurti con motori nuovi, interni nuovi, dotazioni tecnologiche nuove e così via.

                  • Blackimp

                    beh si lo so che questo modello è alla fine. appunto speravo uscissero notizie per il nuovo modello per il 2017 :-/
                    magari faccio come dici, prendendo un usato

                    • umberto

                      Ho letto con attenzione tutti i tuoi rilievi, e anche se non li condivido lì rispetto, quindi da appassionato Alfa Romeo ritengo che la Giulietta sia un ottima auto e da altrettanto appassionato mi sento di consigliarti di spendere i tuoi soldi su altri marchi! Vedi capisco la richiesta di potenza, perché i cv non bastano mai, ma d’altronde questa macchina, che avrei comprato se non usciva la Giulia, ha queste conformazioni, quindi se piace si prende così, diversamente non si sprecano i soldi…..dopodiché i cv servono in rettilineo, perché nelle curve servono il cuore e una macchina “sincera”, la Giulietta, quando l’ho provata, è sincera…..il cuore lo devi mettere tu…

                    • remo bianchi

                      Che spettacolo!!!!Spingi poco con la Giulia

                    • umberto

                      purtroppo la Giulia non è fatta per spingere poco…… è come una moto…. chiede di correre!…. una macchina meravigliosa!!!

          • naja

            …il nuovo modello si spera che sará completamente diverso, ecc… 🙂

    • umberto

      Vedendo quante ce ne sono in giro direi che non sono poi così poche…..