Alfa Romeo Giulia

,

Alfa Romeo Giulia: Sergio Marchionne pazzo di gioia per le vendite

Vi avevamo informato che le vendite di giugno di Alfa Romeo Giulia erano andate molto bene con 800 unità vendute in Italia, la top ten della categoria raggiunta e buone speranze per il futuro. Oggi vi informiamo in anteprima che anche in questo mese di luglio che si avvicina a grandi passi alla sua metà, le cose per la nuova berlina di segmento ‘D’ del Biscione sembrano andare molto bene. Da fonti interne alla casa del Biscione si vocifera che il trend dei primi 12 giorni di luglio è pari se non addirittura migliore di quello di giugno. Questo significa che, continuando  cosi le cose anche nella seconda metà di luglio è facile ipotizzare che anche questo mese le vendite della nuova berlina sorrideranno ai vertici di Fiat Chrysler Automobiles ed in primis all’amministratore delegato Sergio Marchionne, che i suoi collaboratori più vicini definiscono pazzo di gioia per i risultati ottenuti da Alfa Romeo Giulia in questa prima fase di vendite.

Le vendite sorridono ad Alfa Romeo Giulia destinata a raggiungere al più presto la prima posizione

Del resto l’amministratore delegato del gruppo italo americano è stato forse colui che più di tutti ha creduto nelle potenzialità di questa vettura considerata l’antipasto di un vero e proprio tsunami che colpirà il mondo dei motori quando i prossimi anni arriveranno tutti i nuovi modelli del Biscione che finiranno per modificare radicalmente la concezione che di questo brand hanno gli appassionati di automobili. A questo punto continuano cosi le cose per Alfa Romeo Giulia è facile ipotizzare che la vetta della sua categoria, almeno per quello che concerne l’Italia sia facile da raggiungere. Questo rappresenta certamente un buon viatico per il raggiungimento dell’obiettivo delle 400 mila immatricolazioni complessive da raggiungere entro il 2018. Per tale obiettivo però fondamentale sarà anche l’impatto che avrà sul mercato Alfa Romeo Stelvio, considerato da molti la vera cartina di tornasole delle ambizioni del Biscione. 

Alfa Romeo Giulia e Sergio Marchionne
Alfa Romeo Giulia: pazzo di gioia il numero uno di Fiat Chrysler Sergio Marchionne

Gli ottimi risultati di Giulia spingono il Biscione a pensare anche alla Sportwagon?

Insomma questo esordio sul mercato di Alfa Romeo Giulia può essere certamente definito come ottimale. Se le cose continueranno così è facile prevedere che se ne vedranno delle belle. A questo punto è possibile ipotizzare anche che continuando con questi risultati anche nei prossimi mesi, i dirigenti del Biscione possano anche decidere di accelerare i tempi per il lancio dei nuovi veicoli e prevedere per il futuro l’arrivo sul mercato anche di altre varianti di questa berlina come la coupè che dovrebbe arrivare entro la fine del 2017 o anche la Sportwagon, che al momento non è prevista ma nei prossimi anni potrebbe anche arrivare.

Anche il ritorno in Formula Uno non sembra più essere utopia

Questo senza dimenticare che dal buon andamento di Alfa Romeo Giulia sul mercato, il cui obiettivo sono le 100 mila unità vendute nel 2017, dipende anche il ritorno del Biscione in Formula Uno, cosi come dichiarato negli scorsi mesi dallo stesso Sergio Marchionne. Quello che per molti fan del Biscione rappresenta un sogno nei prossimi anni potrebbe anche divenire realtà, con una propria scuderia del Biscione che andrebbe ad affiancare Ferrari nel massimo campionato automobilistico mondiale.

 

Lascia un commento

Loading…

Alfa Romeo Stelvio

Alfa Romeo Stelvio: per la Quadrifoglio 510 cavalli di potenza

Jeep: Ad agosto prende il via l’espansione in India