Maserati Alfieri: produzione a Modena?

Da fonti autorevoli arriva l’indiscrezione che la nuova sportiva Maserati Alfieri sarà prodotta nello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Modena. A quanto pare dunque i vertici della Maserati si sono convinti: Maserati Alfieri, nuova auto sportiva della Casa automobilistica del Tridente, verrà prodotta a Modena. L’indiscrezione arriva da fonti interne alla gloriosa casa italiana facente parte di Fiat Chrysler Automobiles, la quale, però, sino a questo momento  non ha ancora comunicato nulla di ufficiale in proposito e dunque dobbiamo ancora attendere l’ufficialità della notizia, che comunque ormai dovrebbe essere molto vicina.

La produzione di Maserati Alfieri a Modena scongiurerebbe i 125 esuberi?

Ricordiamo anche che Maserati avrebbe anche deciso di prorogare, con buona probabilità, fino al 2018, la produzione  di due automobili che sembravano destinate al pensionamento già alla fine di questo 2016; ci riferiamo naturalmente a Maserati Quattroporte e  Maserati Granturismo. Questa notizia, qualora fosse confermata rappresenterebbe un’ottima novità per tutti i lavoratori del celebre stabilimento Fiat Chrysler che forse in tal maniea vedrebbero scongiurati i 125 esuberi di cui si era parlato nelle scorse settimane. Lo stesso Sergio Marchionne del resto aveva detto che la fabbrica era troppo piccola per sostenere volumi produttivi elevati e questo rappresentava un problema per l’amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles. 

Forse Sergio Marchionne ha ascoltato sindacati e amministrazione locale

Maserati Alfieri, che è stata mostrata in versione concept car lo scorso anno al Salone del’automobile di Ginevra e  il cui arrivo sul mercato è stato ufficializzato negli scorsi mesi dai dirigenti del Tridente,  fa parte del segmento lusso del mercato auto e dunque garantirebbe numeri relativamente bassi. Dunque si tratterebbe di un tipo di produzione che potrebbe andare bene per le dimensioni di quello stabilimento sito in Via Cesare Menotti a Modena. Questa del resto era la soluzione auspicata negli scorsi mesi anche dall’amministrazione cittadina e dai sindacati che a lungo hanno studiato il caso onde evitare che gli esuberi potessero realmente trovare riscontro nella realtà elle cose. Se davvero questa notizia trovasse conferma e fondamento vorrebbe dunque dire che realmente i vertici di Fiat Chrysler Automobiles hanno ascoltato sindacati e politica e hanno deciso di scongiurare la peggiore delle ipotesi.

Motore elettrico per Maserati Alfieri?

Per quanto riguarda l’inizio della produzione di Maserati Alfieri a Modena, si vocifera che questo potrebbe arrivare entro la fine del prossimo anno. Questo in quanto si ritiene che l’anno per l’arrivo sul mercato della nuova sportiva del Tridente, in base a quanto dichiarato da Sergio Marchionne e company nel corso degli ultimi mesi, possa essere il 2018. Vedremo dunque come andranno realmente le cose da questo punto di vista e se realmente la nuova Maserati Alfieri, vettura molto attesa dai fan del Tridente, da quando è apparso il concept a Ginevra, potrà davvero risollevare le sorti dello storico stabilimento Maserati di Modena, che vive un periodo non di certo semplice. Ricordiamo anche che Sergio Marchionne negli scorsi giorni ha affermato che uno dei primi modelli di Fiat Chrysler Automobiles a montare un motore elettrico sarà proprio Maserati Alfieri. 

  • PIERANGELO FAE

    purché la facciano in tempi accettabili…