Dopo la presentazione ufficiale del 24 giugno scorso, la nuova Alfa Romeo Giulia, la bellissima berlina di segmento D per ora svelata in pubblico soltanto in versione Quadrifoglio Verde, tornerà a mostrarsi in pubblico molto presto. A confermare la notizia in via ufficiale è stato Harald Wester, numero uno di casa Alfa Romeo, che, in un’intervista resa oggi a Il Giornale, ha ribadito che la prossima vetrina in cui la nuova Giulia sarà nuovamente esposta al pubblico sarà l’edizione 2015 del Salone dell’auto di Francoforte, l’evento fieristico tedesco che si svolgerà dal 19 al 27 di settembre prossimo con una preview per la stampa di due giorni programmata per il 17 e 18 settembre. Alfa Romeo non aveva ancora confermato la presenza dell’Alfa Romeo Giulia a Francoforte nonostante, anche qui su ClubAlfa, avevano dato praticamente per certo il viaggio in Germania della nuova berlina. Ricordiamo che, sino allo scorso 15 di luglio, l’Alfa Romeo Giulia in versione Quadrifoglio Verde è stata esposta in pubblico al Museo Alfa Romeo di Arese dove potrebbe fare il suo ritorno in futuro.

Alfa Romeo Giulia, foto spia del modello base

Per ora, è bene sottolineare, non vi sono informazioni precise in merito alla presenza della versione base dell’Alfa Romeo Giulia al Salone di Francoforte di settembre. Negli ultimi giorni, i primi muletti della Giulia base, ovvero la versione umana della berlina senza le personalizzazioni da super sportiva ed il motore 3.0 V6 da 510 CV della Quadrifoglio Verde, sono stati avvistati a più riprese nel corso di alcuni test drive in prossimità del tracciato del Nurburgring dove Alfa Romeo sta testando la sua nuova berlina. Alfa Romeo Giulia

In attesa di ulteriori conferme da parte di Alfa Romeo, per ora ci sentiamo di ipotizzare un debutto della gamma completa della Giulia al Salone di Francoforte che rappresenta la vetrina ideale per la casa italiana non solo per riproporre la Quadrifoglio Verde, magari svelandone il prezzo finale, ma anche per ufficializzare tutte le motorizzazioni che andranno a completare l’offerta della berlina di segmento D che, ricordiamo, potrà contare su motori turbo benzina ad alte prestazioni e su almeno due motori diesel, un 2.2 MultiJet, derivato dal motore attualmente disponibile sulla Jeep Cherokee, con range di potenza compreso tra 135 e 210 CV, e su di un più potente V6 3.0 turbodiesel già visto sulla Maserati Ghibli che sarà disponibile in più step di potenza con una versione top di gamma che dovrebbe superare i 300 CV. In futuro, probabilmente nel 2017, la gamma della Giulia dovrebbe arricchirsi anche di un’inedita versione ibrida. Ricordiamo, infine, che la produzione della nuova berlina di casa Alfa Romeo dovrebbe avere inizio, nello stabilimento di Cassino, entro la fine dell’anno in corso con il debutto nelle concessionarie europee che dovrebbe essere già fissato per il primo trimestre del prossimo anno. Maggiori dettagli in tal senso emergeranno senza dubbio nel corso delle prossime settimane che ci separano dall’edizione 2015 del Salone dell’auto di Francoforte.