BMW M5 2024: il posteriore è una sorpresa! Fan in fermento (FOTO)

Ippolito V
Con la nuova generazione di BMW M5 verranno apportati dei grossi cambiamenti alla zona posteriore: potrebbe essere questo l’aspetto finale.
BMW M5

Si vociferava da tempo che la BMW avesse in serbo delle importanti novità per il “lato B” della sua BMW M5. E le indiscrezioni sono state confermate negli scorsi giorni, quando la pagina Instagram GermanysFinest43 ha pubblicato uno scatto ritraente completamente la zona posteriore. Privo di camouflage, anche piccolo, la vettura della Casa automobilistica bavarese promette di avere uno stile ancora più distintivo. Un compito non così facile da portare a termine, dato quanto già di buono i progettisti hanno svolto fin qui. Tra i margini di manovra vi è, appunto, la zona posteriore, scoperta per la prima volta quest’ultimo venerdì. Ora, lo stesso profilo social, ne ha ricavato un render realistico circa l’aspetto definitivo. A sorprendere è, soprattutto, il diffusore in due parti, diviso da un componente in tinta carrozzeria. Mentre dovrebbe dare poco nell’occhio con l’adozione di tonalità scure, nel caso in cui si scelgano quelle chiare i quattro terminali di scarico saranno ben visibili.

BMW M5: cambiamenti in vista per la zona posteriore

BMW M5 render

Lungo i bordi laterali, il design della grembialatura posteriore segue il recente trend, orientato verso forme spigolose e forme geometriche. I catarifrangenti verticali rispondono, invece, al classico stile della M, capace di mettersi in bella evidenza durante le ore notturne. Un sottile labro dello spoiler sul cofano del bagagliaio ribadisce le velleità sportive della BMW M5 (G90), evitando di uscire troppo dai canoni estetici tradizionali. La sobrietà è un valore fondamentale in qualsiasi modello del Costruttore tedesco e, sebbene più sbarazzino rispetto ad alcune sorelle, nemmeno questa produzione scenderà a compromessi con l’eleganza. Stando alla tesi portata avanti da fonti vicine alla compagnia, pure il frontale avrà parecchio da dire.

Le parti coinvolte nel progetto non si risparmieranno dei ritocchi, tali da distinguere al volo la prossima generazione alla precedente. E sarà altrettanto da ammirare l’aspetto del powertrain, del resto il motivo principale per quale sceglierla. È dato pressoché per scontato il ricorso alla motorizzazione plug-in hybrid, dove al V8 biturbo biturbo si affiancheranno uno o più moduli elettrici. La potenza combinata supererà in surplace la soglia dei 700 cavalli, con lo stesso schema di trasmissione della XM.

Bmw M5 2023

La nuova BMW M5 sarà svelata al pubblico e agli addetti ai lavori il prossimo anno, ma si farà desiderare nelle consegne. Difatti, la prevalenza dei clienti riceverà la berlina a batteria dal 2025. A braccetto con lei ci sarà pure la variante Touring (G99), per la prima volta dalla generazione E60/E61. I soliti beninformati ne preannunciano delle performance di grido, abbinate a una straordinaria facilità nella guida di ogni giorno. Intanto, la succosa anteprima del posteriore ci permette di ingannare un po’ l’attesa. Nei mesi a venire avremo il quadro completo della vettura, fino ad allora accontentiamoci dell’immagine abbinata alla ricostruzione digitale.

Marca:    Modello:    Argomento: 
Share to...