Audi A3 2027, un fallimento annunciato? L’annuncio non fa felice nessuno

Ippolito V
La nuova Audi A3 è già un fallimento annunciato? La decisione sulla piccola dei quattro anelli è difficile da giustificare.
Audi A3
Ph. Credit: CarBuzz

Preparate i fazzoletti: fra poco anche l’Audi A3 abbandonerà il motore endotermico. Chiamata a portare avanti il processo di transizione elettrica, la Casa dei Quattro Anelli ha ormai definito il destino pure di questo modello. Se vi può consolare, lo stesso destino toccherà al resto della gamma e alle rivali europee. La Commissione UE ha fornito delle precise direttive alle quali adeguarsi e, invece, di attendere la deadline del 2035 la quasi totalità degli operatori preferisce muoversi in anticipo.

Audi A3 2027: l’annuncio che sa di vecchio

Audi A3

Presente al Salone di Monaco in rappresentanza del marchio, Oliver Hoffman, capo dello sviluppo tecnico del marchio, ha concesso delle rivelazioni al magazine britannico Autocar. La chiacchierata ha permesso di strappare delle anticipazioni succulente sul destino dell’esemplare. Che, alla pari della Q2, utilizzerà nei prossimi anni la piattaforma MEB. L’uscita dal segmento A non è in programma, tuttavia andranno apportati dei correttivi. Ormai la mobilità ha avviato un capitolo inedito nella sua storia; perciò, esitare significherebbe trasmettere un messaggio sbagliato al pubblico.

L’Audi Q3 full electric arriverà nel 2027 e già dall’anno prima – spiega l’alto funzionario – sarà lanciate in tutto il mondo solo bev. Per quanto sia la decisione della Commissione Europea l’unica a toccarci da vicino, pure negli altri Paesi sviluppati, dagli Stati Uniti alla Cina, le politiche attuate virano nella stessa direzione. Le proposte in listino occuperanno ciascun segmento, dall’A al D (presidiato da A8 e Q8). Fino ad allora – ha proseguito Hoffman – raggiungeranno diversi step intermedi, tra cui la produzione di plug-in hybrid.

Stabilire il momento esatto del ritiro dell’Audi Q3 a combustione interna appare prematuro. Non è nemmeno da dare per scontato che una scelta a riguardo sia stata presa. Quando le parti incaricate di definirne le sorti daranno il via libera, ci ritroveremo dinanzi un veicolo cambiato in misura radicale. Difatti, avrà un cofano accorciato, una cabina allungata e dei passaruota di generose dimensioni.

In aggiunta, vi saranno delle grosse modifiche dal punto di vista meccanico, con la trazione posteriore al debutto. E state tranquilli circa l’avvenire delle varianti SR3 ed RS3, altresì confermate. Al posto di Audi Q3 potrebbe essere adottata una differente denominazione, magari A2 E-Tron. Ciò poiché i dirigenti pensano di assegnare alle macchine a batteria i numeri pari, in rottura con oggi, dove manca una netta distinzione. E voi cosa ne dite? Vi piacerebbe se il progetto vagliato andasse in porto?

Marca:    Modello:    Argomento: 
Share to...