in

FCA: le autorità francesi effettuano alcuni test sulle emissioni

Le indagini sarebbero state avviate per presunte violazioni della protezione dei consumatori

FCA
FCA

I pubblici ministeri francesi hanno avviato un’indagine la quale chiama in causa Fiat Chrysler Automobiles (FCA), che ha superato i test sulle emissioni diesel in Francia. In particolare, i regolatori di settore nel paese hanno esaminato alcune auto del gruppo automobilistico italo-americano se hanno superato o meno i limiti di emissione.

FCA, che attualmente sta già affrontando alcune sfide nel Regno Unito e negli Stati Uniti, ha dichiarato di aver preso atto della decisione del procuratore di controllare alcune presunte violazioni della protezione dei consumatori.

FCA agenzia delle entrate
FCA, i controlli sono partiti in seguito alla scandalo dieselgate che ha coinvolto Volkswagen

FCA: alcuni veicoli diesel del gruppo in fase di test da parte delle autorità francesi

Fiat Chrysler Automobiles ha affermato che le sue vetture diesel hanno rispettato pienamente le norme sulle emissioni. Tale mossa arriva dopo le rivelazioni del 2015 che vedeva il Gruppo Volkswagen superare i test diesel negli Stati Uniti.

L’organo francese che si occupa degli affari dei consumatori ha trasmesso una serie di documenti riguardanti FCA ai tribunali per un possibile avvio delle indagini a febbraio. I test condotti lo scorso anno dai regolatori francesi, avviati sulla scia dello scandalo dieselgate di Volkswagen, hanno rivelato che alcuni veicoli sia del gruppo che di altre case automobilistiche hanno superato i limiti previsti dalla normativa.

Una fonte giudiziaria francese ha riferito a Reuters che il pubblico ministero di Parigi ha aperto le indagini il 15 marzo, dopo che l’organo francese – che si occupa degli affari dei consumatori – e l’organismo antifrode avevano presentato il caso in tribunale. In particolare, la fonte ha affermato: “Posso confermare che un’indagine giudiziaria è stata aperta per truffe aggravate“.

In una dichiarazione ufficiale, Fiat Chrysler Automobiles ha riportato che i suoi veicoli diesel soddisfano pienamente i requisiti di emissioni applicabili in Italia ma non ha potuto commentare quali modelli fossero oggetto di ulteriori indagini in Francia.

Tuttavia, il gruppo ha confermato che continuerà a collaborare con le autorità competenti in qualsiasi indagine e che rimane pienamente fiducioso che la questione sarà chiarita molto presto.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento