in

Ferrari: il terzo posto darà a Leclerc la ‘priorità’ su Vettel?

Charles Leclerc non prevede di ottenere lo status di numero uno alla Ferrari il prossimo anno qualora dovesse terminare la stagione 2019 al terzo posto

Charles Leclerc

Charles Leclerc non prevede di ottenere lo status di numero uno alla Ferrari il prossimo anno qualora dovesse terminare la stagione 2019 al terzo posto nel campionato piloti. Con Lewis Hamilton e Valtteri Bottas cementati al primo e secondo posto, Leclerc è davanti a Max Verstappen e al compagno di squadra Sebastian Vettel in una gara a 3 per il gradino più basso del podio finale.

I risultati di Leclerc possono essere messi in un contesto più nitido dato che ha iniziato il 2019 cercando di rovesciare una “priorità” che il capo della Scuderia Mattia Binotto aveva dato a Vettel. Sebbene sia in una posizione privilegiata per unirsi al duo Mercedes al gala di fine stagione FIA, Leclerc afferma che il terzo posto porterà solo soddisfazione personale e non qualcosa di più sismico all’interno di Maranello.

“Non è sicuramente per il gala, e non è per il fatto di assumere la leadership alla Ferrari”, ha detto. “Essere terzo nel campionato del mondo di Formula 1 sarebbe una cosa folle per me. L’anno scorso stavo combattendo per la 13a posizione, e non avrei mai immaginato che avrei lottato per un podio nel campionato del mondo quest’anno, quindi solo per un risultato personale, sarebbe fantastico e sarei estremamente felice.”

“Dopo le prime quattro o cinque gare, non avrei mai immaginato di trovarmi in questa posizione in questo momento dell’anno. Ho lavorato molto sulle qualifiche all’inizio della stagione. Ho cambiato alcune cose, è andata molto meglio dalla Francia in poi. Sono molto soddisfatto della stagione. Non avevo aspettative in termini di risultati, ma volevo progressione. Quindi, sono molto felice.”