in

Fiat Chrysler e Sebrae lanciano una sfida per le start-up connesse

Il programma Nexos in Brasile lancia, in collaborazione con Fiat Chrysler, una sfida per le startup connesse

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Il programma Nexos in Brasile lancia, in collaborazione con Fiat Chrysler Automobiles (FCA), la sfida “Come usare l’auto come piattaforma mobile per creare soluzioni”. La startup selezionata riceverà fino a R $ 100.000 per finanziare il progetto di ricerca e sviluppo. La registrazione può essere effettuata fino al 17 novembre tramite il sito http://sebrae.com.br/nexos. Il programma Nexos è il risultato di una partnership tra Sebrae e la National Association of Innovative Enterprises Promoting Entities (Anprotec), con il sostegno del Ministero della Scienza, della Tecnologia, delle Innovazioni e delle Comunicazioni (MCTIC).

Al fine di identificare le opportunità che vanno oltre l’auto, la sfida cerca soluzioni dalla comprensione dell’auto come piattaforma mobile. “L’industria automobilistica è nel corso di una rivoluzione che permetterà all’auto di essere riformulata come piattaforma di sviluppo aperta, come fanno i dispositivi mobili”, spiega Breno Kamei, direttore del portafoglio, ricerca e intelligence competitiva di Fiat Chrysler per l’America Latina.

Guidati dalle opportunità di connettività, le startup interessate saranno in grado di proporre progetti per nuovi usi di tecnologie già esistenti nell’auto, come centro multimediale e telecamere, o che comportano nuovi significati per i dati acquisiti dai sensori dell’auto. “La collaborazione con le startup è un modo per promuovere l’innovazione che aiuterà le persone a svolgere le loro attività quotidiane più facilmente. L’auto connessa è il punto di partenza per nuove soluzioni che consentiranno trasformazioni rilevanti nel percorso del consumatore “, aggiunge Kamei.

Fiat Chrysler è la prima casa automobilistica a lanciare la sfida Nexos. “Il programma consente il collegamento di grandi e medie imprese con startup di tutto il paese, contribuendo alla creazione di un ambiente aziendale favorevole allo sviluppo di soluzioni tecnologiche e piccole imprese innovative”, afferma Bruno Quick, direttore tecnico di Sebrae.

Per candidarsi, le società interessate devono essere una piccola impresa innovativa formalizzata, legalmente stabilita sul territorio nazionale brasiliano, limitata ai ricavi annui massimi di 4,8 milioni di R $ e allineata alle aree di interesse del presente invito. I criteri di selezione sono competenze tecnologiche per affrontare la sfida, aderenza alle aree di interesse della sfida, potenziale di mercato, maturità della soluzione.