in

Fiat Chrysler accusa la BCBS di averla truffata

Fiat Chrysler fa causa alla Blue Cross Blue Shield che avrebbe consapevolmente pagato richieste mediche gonfiate ai suoi dipendenti

Fiat Chrysler USA Sede Insegna
Fiat Chrysler USA

Blue Cross Blue Shield del Michigan avrebbe consapevolmente pagato richieste mediche improprie e gonfiate, secondo quanto affermato da Detroit Free Press, creando non pochi danni a Comau, una consociata di Fiat Chrysler che ha intentato una causa contro l’assicuratore. La controllata Fiat Chrysler, la società di robotica Comau, ha accusato la BCBS del Michigan di aver versato i pagamenti in eccesso mentre gestiva il proprio piano sanitario per i dipendenti autoassicurati. In una causa federale presentata il 6 settembre, Comau ha dichiarato che la BCBS del Michigan ha fallito il suo dovere fiduciario, costando alla società migliaia di dollari di pagamenti in eccesso.

Fiat Chrysler fa causa alla Blue Cross Blue Shield che avrebbe consapevolmente pagato richieste mediche gonfiate ai suoi dipendenti

Comau ha riferito di essere venuta a conoscenza dei presunti pagamenti in eccesso da una denuncia presentata da un ex account manager della BCBS del Michigan. Quando la Free Press ha contattato BCBS del Michigan per un commento il 13 settembre, un portavoce della compagnia ha dichiarato che la causa non era stata ancora notificata all’assicuratore. “Una volta ricevuta la notifica faremo un’indagine completa, ma neghiamo qualsiasi accusa di frode da parte nostra e ne discuteremo in tribunale”, ha detto il portavoce della BCBS.